Negli USA i bambini colorano con l’amianto

Negli USA i bambini colorano e giocano con prodotti contenenti amianto. Scopriamo insieme quali sono i prodotti a cui bisogna stare attenti.

È di pochissimi giorni fa la notizia che vede al centro dell’attenzione il Presidente degli USA Donald Trump, che a quanto pare è favorevole all’uso dell’amianto nel settore edile. Oggi riprendiamo un’altra notizia accaduta sempre negli Stati Uniti ma stavolta la situazione diventa un po’ più delicata.

Parliamo infatti di alcuni prodotti in commercio destinati all’uso dei bambini, che secondo alcuni test risultano positivi alla presenza di amianto e altri cancerogeni. Prodotti usati nelle scuole o tra le mura domestiche che potrebbero nuocere gravemente alla salute dei più piccoli.

Le fibre di amianto sono piccole e sottili, facili da ingerire o respirare. Se la loro particolare struttura non fosse già particolarmente preoccupante ci sono altri fattori che allarmano l’opinione pubblica e uno di questi è il ritardo con il quale le patologie asbesto correlate si sviluppano.

Studi medici, scientifici hanno accertato che una malattia amianto correlata può svilupparsi anche a distanza di venti o trenta anni dal momento in cui la fibrilla di asbesto subentra nell’organismo, questo dovrebbe mettere in guardia gli americani sul fatto che un giorno moltissimi bambini potrebbero crescere  e ammalarsi di cancro ai polmoni o mesotelioma.

Queste sono solo due voci della lunga lista di malattie amianto correlate che potrebbero manifestarsi nei futuri americani. Ma adesso proviamo a guardare insieme quali sono i prodotti incriminati:

Colori Hasbro

USA

Il cofanetto di colori prodotto dalla Hasbro è uno dei più apprezzati dai piccoli statunitensi, l’azienda produttrice è tra le più estese sull’intero pianeta e pare assai strano che possa essersi imbattuta in una situazione del genere, eppure dalle analisi su alcuni campioni sono state trovate proprio delle fibre di amianto. Ma la stessa multinazionale ha garantito che le indagini proseguiranno e il problema sarà risolto quanto prima possibile, dopotutto si parla della salute di bambini.

Colori Expo

USA

Analoga situazione si è presentata con i colori Expo, acquistabili però su Amazon. All’interno dei colori sono state trovate tracce di BTEX, che corrisponde a quattro sostanze chimiche molto dannose per l’organismo soprattutto perché attacca il fegato e rende vulnerabile il sistema immunitario.

The Board Dudes

USA

E quelle simpatiche lavagnette bianche dove è solito scrivere e disegnare con simpatici pennarelli? Bene anche negli appositi pennarelli per quelle lavagnette sono state trovate le stesse sostanze rinvenute nei colori Expo.

Sembra proprio che negli USA le grandi aziende multinazionali dovrebbero prestare un briciolo di attenzione in più ai prodotti che mettono in commercio, soprattutto se essi sono destinati all’uso dei bambini che nemmeno vanno ad immaginare in contro a quali grave conseguenze potrebbero andare.

Leave a Comment

Your email address will not be published.