Tossicologia forense amianto: la prova del danno

La tossicologia forense amianto per dimostrare i danni delle fibre dei minerali di amianto. Infatti, con questa disciplina è possibile dimostrare le capacità genotossiche delle fibre di amianto.

Infatti, come dimostrato dall’avv. Ezio Bonanni in numerose pubblicazioni, le diverse discipline della criminologia forense sono lo strumento fondamentale della tutela giuridica. Tant’è che in questo modo è possibile fornire la prova dell’esposizione ad amianto.

Amianto e i meccanismi biologici nel corpo umano

Le fibre di amianto inalate ed ingerite hanno un effetto prima infiammatorio e poi neoplastico. Difatti, nella revisione del Conseso di Helsinki del 2014, sono state formalizzate le tesi che a suo tempo erano state sostenute dall’avv. Ezio Bonanni.

Infatti, quando è iniziata la mobilitazione pionieristica in provincia di Latina contro la fibra killer, in Italia si parlava poco di amianto. Nel tempo, i meccanismi biologici complessi della camcerogenesi di amianto sono stati disvelati.

Si determina l’accumulo delle fibre degli organi respiratori e gastrointestinali, dando origine ad una condizione di rischio che si moltiplica.

Tossicologia forense amianto: spettometria e cromatografia

In questo modo, è possibile studiare gli effetti ed i meccanismi di azione lesiva che i composti possono svolgere nei confronti dei sistemi biologici. Per poter identificare i composti ignoti si ricorre ad un’analisi di screening con: tecniche di spettometria e tecniche di cromatografia.

Diversi sono gli ambiti di questa scienza:

– Test di tossicità sugli animali: Tossicologia descrittiva;

– Disciplina che studia i processi in cui le sostanze esplicano gli effetti tossici sull’organismo: Tossicologia dei meccanismi;

– Test valutativi sul rischio connesso all’ammissione di una sostanza chimica nel mercato/ambiente: Tossicologia normativa;

– Trattamento su pazienti intossicati da farmaci o da altre sostanze chimiche: Tossicologia clinica.

La tossicologia ambientale e la tossicologia forense

Tossicologia ambientale (studia l’impatto che gli inquinanti ambientali hanno sugli organismi biologici e sull’ecosistema)

Tossicologia forense (studia il rapporto tra uomo e agente tossico in relazione all’applicazione di specifici disposti di legge)

Quest’ultima studia il rapporto tra uomo e agente tossico attraverso la identificazione della sostanza tossica sia nell’organismo umano, che in altri substrati, per poi procedere con la valutazione del danno da questa prodotto.

La medicina legale definisce il veleno come quella sostanza che, introdotta nell’organismo, cagiona uno stato di malattia e eventualmente la morte con meccanismo chimico o biochimico.

Asbesto, tossicologia forense amianto e danni alla salute

La presenza di asbesto nell’ambiente comporta dei danni molto importanti, quasi sempre inevitabili. L’esposizione avviene per inalazione o ingestione, anche una quantità ridottissima può entrare nell’organismo attraverso il contatto cutaneo.

Infatti, le fibre di amianto provocano le verruche di amianto sulla pelle. Ma i danni più rilevanti sono quelli che si provocano nell’apparato respiratorio e gastrointestinale.

I pericoli sono dovuti comunque dalla presenza del materiale nell’aria; una volta inalate le fibre possono essere espulse, ma si possono anche depositare all’interno delle vie aeree e sulle cellule polmonari. La loro presenza può comportare l’insorgenza di malattie come l’asbestosi, il mesotelioma e il tumore ai polmoni:

  • L’asbestosi colpisce prevalentemente le persone che sono state esposte nei luoghi di lavoro ad alte concentrazioni di fibre aerodisperse. Compare dopo circa 10-15 anni dall’inizio del periodo di esposizione.
  • Il mesotelioma tipo di tumore che si sviluppa a carico della membrana polmonare e degli altri organi interni. La sua comparsa avviene solitamente a 30 anni di distanza dall’inizio dell’esposizione.
  • il cancro polmonare compare dopo molti anni di distanza dall’inizio dell’esposizione; può insorgere anche per esposizione a bassi livelli di asbesto.

In sostanza, ci sono anche altre malattie asbesto correlate.

Le perizie e la tossicologia forense amianto

Una scienza applicata la tossicologia, utilizzata per la pratica delle perizie tossicologiche forensi, una tipologia di perizia giudiziaria che sopraggiunge in caso di morte per esposizione a materiali cancerogeni. L’esecuzione di una perizia tossicologica forense consiste per lo più in una ricerca e studio sugli agenti tossici ed ogni tipo di implicazione clinica, fisica e legale. 

In un’indagine criminalistica ci sono diverse fasi che coinvolgono il tossicologo forense: la fase che procede l’ingresso nel laboratorio del materiale da analizzare; la fase laboratoristica e la fase che riguarda la comunicazione del risultato all’autorità giudiziaria.

La perizia tossicologica forense presenta e commenta quegli indizi validi al responso dei quesiti posti all’inizio di un’indagine criminalistica.

Autore: Dott.ssa Melissa Trombetta