Angeli del soccorso senza tutela. Vigili del Fuoco a rischio esposizione

terremoto-amatrice

Nessuna mascherina protettiva, né procedure che prevedano la tutela e il controllo della salute. Il dramma del terremoto che ha sconvolto il Centro Italia negli ultimi ha mesi ha scoperchiato le criticità che, da sempre, caratterizzano il lavoro dei vigili del fuoco. Soccorritori senza sufficienti tutele e a rischio di esposizione all’amianto e a tutti gli altri cancerogeni.

L’Osservatorio Nazionale Amianto e l’Usb dei Vigili del Fuoco propongono un momento di confronto e discussione con esperti, studiosi, istituzioni, lavoratori e annunciano una campagna congiunta di sensibilizzazione.

L’appuntamento è per martedì 6 dicembre a partire dalle ore 15 con il convegno “Angeli del soccorso. Vigili del Fuoco a rischio esposizione”, presso l’Istituto Superiore Antincendi di via del Commercio 13 a Roma.

Mancanza di procedure in grado di prevenire il rischio, assenza di screaning medico e psicologico post intervento per chi quotidianamente guarda in faccia la morte, totale mancanza di tutele previdenziali. Il mestiere del vigili del fuoco, paradossalmente, non è considerato un lavoro usurante né una categoria a rischio.
Eppure, secondo i dati dell’Osservatorio Bilaterale Salute e Sicurezza, Ambienti di Lavoro dei Vigili del Fuoco, l’età media di chi entra nel Corpo da giovane arriva solamente ai 48 anni. Un dato assolutamente sconcertante.

Il programma

Saluto
Ing. Gioacchino Giomi, Capo del Corpo Nazionale del Vigili del Fuoco

Relatori

Avv. Ezio Bonanni, presidente Osservatorio Nazionale Amianto
Dott. Costantino Saporito, coordinamento nazionale Usb vigile del fuoco
Dott.ssa Paola Palmieri, esecutivo confederale Usb
On. Giampiero Bocci, Sottosegretario di Stato con delega ai Vigili del Fuoco
Giampiero Cardillo, Generale Brigata CC in riserva, Membro Comitato Scientifico OnaDott. Gabriele Miele, coordinamento nazionale Usb vigili del fuoco – Osservatorio Bilaterale Salute e Sicurezza, Ambienti di Lavoro

Dott.ssa Carla Zorzetti, Comitato Ona Vigili del Fuoco

Relazioni Tecniche

Dott. Carmine Roma, oncologo e membro del Comitato Scientifico Ona
“Percorso clinico diagnostico del paziente”
Dott.ssa Sabrina Melpignano, psicologa e psicoterapeuta
Dott. Daniele Sbardella, Dirigente Superiore Vigili del Fuoco, Ufficio Sanitario
Dott. Arturo Cianciosi, medico legale

Daniele Caretta, medico Vigili del Fuoco comando di Verona
Dott. Claudio Vernale, medico del lavoro, già dirigente medico Inail
“Il percorso per il riconoscimento delle malattie Inail”
Dott.ssa Renata Roffeni Tiraferri, figlia di vittima del dovere
Franco Cucinieri, membro del Comitato Tecnico Scientifico Ona
“Esposizione ai cancerogeni nell’ambiente di lavoro dei Vdf”

Leave a Comment

Your email address will not be published.