Taxolo come cura del tumore al polmone

Taxolo, come cura del tumore al polmone, è un farmaco somministrato a coloro che sono sottoposti a chemioterapia.

La chemioterapia trova impiego nel trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule, ovvero l’adenocarcinoma, e per quello a piccole cellule, ovvero il microcitoma.

Il tumore polmonare è una delle prime cause di morte nei Paesi industrializzati. Inoltre, ogni anno, circa 70.000 decessi per tumore polmonare sono dovuti alle esposizioni a fibre di amianto.

Anche IARC, nella monografia “Asbestos – chrysotile, amosite, crocidolite, tremolite, actinolite and anthophyllite“, conferma questi dati.

L’Osservatorio Nazionale Amianto – ONA e il suo presidente, l’Avv. Ezio Bonanni, assistono le vittime di tutte le patologie asbesto correlate.

Tra queste vi è anche il tumore del polmone e le vittime possono richiedere servizi di assistenza medica e legale gratuita.

INDICE

Cura chemioterapica per le vittime di cancro polmonare: Taxolo
La somministrazione del farmaco Taxolo Paclitaxel
Effetti indesiderati causati dalla terapia
Quali farmaci bisogna evitare di assumere?
Servizi di tutela medica e legale

Tempo stimato di lettura: 6 minuti

Taxolo Paclitaxel: chemioterapia tumore al polmone

Il Paclitaxel Taxolo è un farmaco antitumorale appartenente alla classe degli agenti antimitotici. Esso è un taxano naturale, isolato per la prima volta da una conifera del Nord America, la Taxus brevifolia.

Il Paclitaxel Taxolo è un taxano ad azione antimitotica. Quindi, il farmaco è un promotore della polimerizzazione della tubulina. Inoltre, com’è noto gli agenti antimitotici esplicano la loro azione durante la divisione cellulare, ovvero la mitosi.

Tutto avviene quando il DNA neosintetizzato deve ripartirsi fra le due cellule figlie. La ripartizione del materiale genetico avviene grazie al fuso mitotico. Questa è una struttura complessa costituita da microtubuli. I microtubuli sono strutture che si formano in seguito alla polimerizzazione di una particolare proteina, la tubulina.

Il farmaco chemioterapico agisce inibendo i microtubuli all’interno delle cellule tumorali. In questo modo compromette le capacità di crescita della cellula.

Nel dettaglio, Taxolo instaura dei legami con la tubulina che costituisce i microtubuli. Ciò impedisce il disassemblaggio. In questo modo, si crea un’alterazione morfologica.

Questo porta la cellula tumorale ad andare incontro ad apoptosi. In altre parole si attua il meccanismo di morte cellulare programmata.

Taxolo è adatto al trattamento del cancro del polmone non a piccole cellule. Esistono poi altri farmaci antitumorali.

Questi sono Alectinib, Atezolizumab, Brigatinib, Ceritinib, Crizotinib, Dabrafenib, Durvalumab, Etoposide, Gemcitabina, Gefitinib, Erlotinib, Afatinib, Osimertinib, Nintedanib, Nivolumab, Pembrolizumab, Pemetrexed, Taxotere, Trametinib, Vinorelbina.

Come viene somministrato il trattamento terapeutico?

Il Taxolo è un farmaco che si può somministrare in monoterapia. Tuttavia la terapia è spesso in associazione con Carboplatino.

Infatti, sono molti i specialisti che consigliano come terapia l’assunzione di Carboplatino e taxolo insieme.

Il dosaggio del taxolo chemioterapia, può essere modificato a seconda che il farmaco sia somministrato in monoterapia o in associazione con altri chemioterapici.

La dose va assunta un giorno ogni 3 settimane oppure una volta alla settimana. Il taxolo settimanale va stabilito sulla base delle condizioni generali del paziente e delle eventuali comorbidità.

Taxolo settimanale efficacia ed effetti collaterali

Non ci sono differenze significative tra le due schedule di somministrazione in termini di efficacia. Ciò che varia è la tollerabilità. Infatti il taxolo settimanale è associato a meno effetti collaterali.

La posologia di Taxolo Paclitaxel deve essere stabilita dal medico. Egli decide in funzione del tipo e della gravità del tumore. Inoltre considera anche la superficie corporea e le condizioni di salute del paziente.

La via di somministrazione è in vena. Il farmaco può essere assunto attraverso:

  • una cannula inserita in una vena di un braccio o di una mano;
  • un catetere venoso centrale che viene inserito sottocute in una vena in prossimità della clavicola;
  • la linea PICC (Peripherally Inserted Central Catheter), quando il catetere viene inserito in una vena periferica, di solito di un braccio.

In particolare, in quest’ultimo caso, la tecnica è utilizzata per la somministrazione di farmaci antitumorali per un tempo prolungato.

Se durante la somministrazione, si avverte un dolore nell’area intorno al sito di puntura o intorno alla vena, occorre rallentare l’infusione. Ciò riduce il fastidio.

Taxolo - Numero Verde Assistenza Tumore Polmonare

Effetti collaterali Taxolo: cura tumore al polmone

Sottoporsi alla terapia con Taxolo può comportare degli effetti collaterali. Tra gli effetti collaterali taxolo c’è la temporanea riduzione della funzionalità del midollo osseo. Taxolo Paclitaxel può causare anemia, tendenza a sviluppare ecchimosi o emorragie e infezioni.

La ridotta funzionalità del midollo osseo può manifestarsi circa 7 giorni dopo la somministrazione del farmaco. I valori minimi si hanno 10-14 giorni dopo la chemioterapia. Poi il conteggio delle cellule ematiche si normalizza entro 21 giorni.

Gli effetti collaterali del Taxolo sono febbre oltre 38°C, dolore o ulcere del cavo orale, mal di denti, diarrea e dolori articolari o muscolari.

Taxolo settimanale capelli e altri effetti

Tra gli effetti collaterali del Taxolo si può verificare anche la caduta dei capelli. Essa avviene circa a 2-3 settimane dalla somministrazione della prima dose. Spesso anche le ciglia, le sopracciglia e altri peli si diradano e cadono. Tuttavia si tratta di un fenomeno temporaneo.

Inoltre si possono manifestare reazioni cutanee, anche con prurito, cefalea, difficoltà a concentrarsi, amnesia e intorpidimento o formicolio delle estremità. Questi sintomi migliorano dopo la conclusione del trattamento.

Il trattamento può causare anche una reazione allergica. Possono comparire eruzioni cutanee e prurito, rialzo della temperatura, brividi, rossore al volto, vertigini, mal di testa, mancanza di respiro, ansia e minzione più frequente.

Taxolo settimanale effetti collaterali ulteriori

In più Taxolo può provocare nausea e vomito, abbassamento della pressione, tachicardia e dolore addominale. Infine la funzionalità epatica potrebbe essere temporaneamente ridotta. Ci può essere anche una momentanea alterazione del gusto.

Taxolo effetti collaterali: rischi in gravidanza

Il carboplatino taxolo può avere effetti sulla capacità di concepimento. Non è consigliabile iniziare una gravidanza durante il trattamento. Infatti il farmaco potrebbe compromettere lo sviluppo fetale.

Paclitaxel effetti collaterali e interazioni con altri farmaci

Tra gli effetti collaterali chemioterapia polmone troviamo anche la soppressione del midollo osseo. Per questo i parametri ematologici devono essere frequentemente monitorati.

I pazienti con compromissione epatica che assumono chemioterapia con taxolo, sono maggiormente esposti al rischio di tossicità indotta da Taxolo. In questo caso vi è un aumentato rischio di sviluppo di mielosoppressione.

Carboplatino taxolo effetti collaterali e rischi per i cardiopatici

Occorre prestare attenzione alla somministrazione del farmaco in pazienti affetti da patologie cardiache. Perciò vanno effettuati controlli frequenti dei parametri vitali.

In caso di terapia di associazione con Cisplatino, il Taxolo Paclitaxel deve essere somministrato prima di quest’ultimo.

Inoltre il farmaco deve essere somministrato dopo 24 ore dall’assunzione di Doxorubicina, un antibiotico ad azione antitumorale. In questo modo si evita un incremento della concentrazione plasmatica.

In caso di somministrazione contemporanea di farmaci utilizzati per il trattamento dell’HIV (efavirenz, nevirapina, ritonavir e nelfinavir), potrebbe essere necessario personalizzare il dosaggio della terapia.

Inoltre potrebbe essere necessaria una riduzione della dose di Taxolo in caso di contemporanea somministrazione di eritromicina (antibiotico), di fluoxetina (antidepressivo) o di gemfibrozil (per abbassare i livelli di colesterolo).

Invece, in caso di somministrazione concomitante di Taxolo Paclitaxel e di rifampicina, impiegato nel trattamento della tubercolosi, potrebbe essere necessario un aumento della dose.

Infine va usata cautela nella somministrazione concomitante di Taxolo e di farmaci utilizzati per il trattamento dell’epilessia (carbamazepina, fenitoina, fenobarbital). Questi farmaci influiscono sull’eliminazione di Taxolo Paclitaxel.

ONA: assistenza medica e legale per vittime tumore polmone

L’ONA si occupa di assistere tutte le vittime di tumore al polmone, mesotelioma o altre malattie asbesto correlate.

Fornisce a chi ne fa richiesta servizi di assistenza medica gratuita. Grazie ad essa, si garantiscono una diagnosi precoce, terapie tempestive e sorveglianza sanitaria. Anche le vittime di malasanità possono vedere riconosciuta la responsabilità medica.

Inoltre un team di avvocati, coordinati dall’Avv. Bonanni, offre assistenza legale gratuita. Le vittime possono così ottenere il riconoscimento di tutti i diritti e benefici previsti dalla legge, come il risarcimento dei danni.