11.2 C
Rome
sabato, Dicembre 3, 2022

Sanremo Festival, l’avvocato Bonanni pone il tema amianto

Letto: 591 volte

Ultimi articoli

L’avvocato Ezio Bonanni, presidente dell’ONA – Osservatorio nazionale amianto, sbarca al Sanremo Festival e pone forte il tema dell’amianto. Il professionista dà lustro alla provincia di Latina con la sua presenza nella cittadina ligure. Qui il tema canoro è integrato con l’attenzione ai problemi sociali e di sicurezza sul lavoro.

Sanremo, per la 72esima edizione del Festival della canzone italiana, si conferma infatti una straordinaria vetrina internazionale del Bel Paese. Contestualmente al Festival si tiene da 15 anni “Casa Sanremo” l’originale format di hospitality della Rai che celebra la cultura, il lifestyle, l’immagine dell’Italia attraverso le sue imprese e territori. Bonanni parteciperà al format “Storie di resilienza del merito e del talento”, sensibilizzando cittadini e istituzioni sul triste fenomeno dell’amianto che, purtroppo, ancora nel 2021 ha registrato altre 7mila vittime.

“Si incontrano qui a Sanremo – ha dichiarato l’avvocato Ezio Bonanni – due mondi apparentemente diversi, ma in realtà con un unico messaggio quello della sofferenza e della gioia della passione. Nel Tribunale, come nel Festival, si traducono i nostri pensieri e le nostre aspirazioni. Così come l’idea di futuro che deve essere ancorata immancabilmente alla salute, all’ambiente ed al progresso eco-sostenibile.

Sanremo-Festival
L’avvocato Ezio Bonanni, presidente dell’ONA – Osservatorio Nazionale Amianto

Sul palcoscenico del Festival – ha continuato l’avvocato – stiamo assistendo ad una visione che supera quella crepuscolare del Covid-19 e si lancia verso il futuro con ottimismo. La gioia si unisce e traduce la speranza del futuro che diventa concreta grazie alla resilienza al merito e al talento di tutto il popolo italiano”.

Sanremo Festival, il punto di vista di “The Map Report”

The Map Report fornirà il suo punto di vista a questo originale racconto. Offrendo un contributo, da quest’anno, sulla sostenibilità, facendo propri i dibattiti da salotto ideati dal suo direttore editoriale Massimo Lucidi. Un vero e proprio salotto televisivo curato, la Club House di Casa Sanremo, con i temi cari al giornale nato da un progetto Unesco che Media Trade Company realizza in modalità crossmediale.

The Map Report è bimensile cartaceo, quotidiano on line, televisione digitale con un proprio canale SKY 513. Come testata giornalistica produce tanta informazione legata alle istituzioni internazionali prime fra tutte la Banca Mondiale e le Nazioni Unite usando social e tenendosi pronta a produzioni e coproduzioni per il mainstream.

“Storie di resilienza del merito e del talento”, gli ospiti

Il Salotto (all’interno del Sanremo Festival), ideato e condotto da Massimo Lucidi, direttore editoriale di The Map Report, è previsto per questa sera, mercoledì 2 febbraio, alle 19.

Alla Club House di Casa Sanremo parteciperà, oltre all’avvocato Ezio Bonanni, editore delle testate giornalistiche www.ilgiornaledellambiente.it e Il Giornale dell’Amianto (https://onanotiziarioamianto.it/), anche Maverick Lo Bianco. Il giovane imprenditore si sta distinguendo a Londra per un originale impegno a promozionare il made in Italy.

Ci sarà anche l’italian life style da Londra, insieme a Salvio Passariello lo chef dell’Agristor Le Due Torri a Presenzano nell’alto casertano. Quest’ultimo sta facendo conoscere la cultura alimentare del proprio territorio con il Laboratorio delle Eccellenze. Così come con il progetto di retail “Chiancheria” che si sta diffondendo tra Roma e Napoli. A Sanremo pure Romano Solai, il poliedrico imprenditore che in Toscana sviluppa un gruppo di imprese innovative. Queste spaziano tra l’agroalimentare di qualità, la sicurezza e la sostenibilità.

Sanremo Festival, Bonanni: “Non dimentichiamo morti lavoro”

“Non possiamo dimenticare – dice l’avvocato Bonanni arrivato al Sanremo Festival – che è in corso una strage sui luoghi di lavoro, un numero di morti inaccettabili. Occorre la bonifica dell’amianto (che ancora nel 2021 ha provocato 7mila vittime), e maggiore attenzione per la sicurezza dei luoghi di lavoro”.

L’avvocato Bonanni si impegna da anni per un ambiente salubre: Questo gli è valsa la candidatura alla nona edizione del Premio Eccellenza Italiana. Lo Bianco, Passariello, Solai e Bonanni animeranno un originale dibattito sul made in Italy con l’augurio che, come al solito, da incontri come questo, nascano delle opportunità di networking per i partecipanti anche in modalità on line.

Il dibattito sul palco della Club House di Casa Sanremo sarà in onda sul canale The Map Report Sky 513.

L’ONA e il grido inascoltato delle mancate bonifiche

L’ONA e il suo presidente, l’avvocato Ezio Bonanni, da anni è al fianco delle vittime dell’amianto. Si tratta di lavoratori che sono stati stati a contatto con la fibra killer e ne hanno pagato le conseguenze.

L’asbesto è infatti fortemente nocivo e provoca infiammazioni e tumori. Tra questi il mesotelioma e il tumore del polmone, ma anche tutta una serie di patologie asbesto correlate. Da tempo si conosce la sua nocività, ma soltanto con la Legge 257/1992 è stato finalmente messo al bando.

Questo non ha purtroppo fermato la strage silenziosa. Le boniche dall’amianto sono infatti in gravissimo ritardo. L’eternit (utilizzato nel settore edile), si trova ancora negli edifici pubblici e privati. Soltanto pochi Comuni italiani hanno eseguito una mappatura dei siti contaminati ed hanno provveduto alla rimozione e allo smaltimento dell’amianto.

Per questo l’ONA ha ideato anche una App apposita. In questo modo i cittadini possono segnalare la presenza del materiale. L’ONA fornisce anche un’assistenza tecnica per lo smaltimento amianto. Fino a quando non ci sarà una volontà politica ben precisa, però, gli interventi resteranno isolati.

L’avvocato Ezio Bonanni ha pubblicato diversi testi sull’argomento. L’ultimo è “Il libro bianco delle morti di amianto in Italia – ed. 2022” in cui sono stati raccolti i dati aggiornati.

- Advertisement -spot_img

Numero verde ONA

spot_img

Chiedi assistenza gratuita