Recovery Plan: opportunità per l’ambiente – ONA TV

Recovery PLAN

ONA News pres: Recovery Plan, opportunità per l’ambiente

È online il IXX appuntamento di ONA TV – ONA News. La trasmissione ideata dall’Osservatorio Nazionale Amianto per portare all’attenzione dell’opinione pubblica tutti i dettagli della problematica amianto.

Recovery plan: opportunità per l’ambiente. È questo il titolo della diciannovesima puntata di ONA TV – ONA News, diretta e condotta dal Dott. Massimo Maria Amorosini, Giornalista e conduttore televisivo, sono interveuti come ospiti:

  • Avv. Ezio Bonanni, Presidente ONA;
  • On.Le Massimo Ungaro, Parlamentare di Italia Viva e componente VI commissione Finanze;
  • Dott. Nicola Forte, Commercialista e Tributarista;
  • Dott. Franco Colombo, Presidente FILASC.

Recovery Plan

PNNR: Piano nazionale di ripresa e resilienza

Tra gli argomenti su cui ONA TV ha puntato l’attenzione nel corso della IXX puntata, troviamo il PNRR. Ovvero, il Piano Nazionale di ripresa e resilenza.

Nella prima versione, il PNRR aveva destinato 74,3 miliardi di euro per la cosiddetta rivoluzione verde del nostro Paese. Mentre nell’ultima versione, quella approvata il 12 gennaio dal Consiglio dei ministri, la quota è scesa a 68,9 miliardi.

Tuttavia, sembra ci sia ancora la tendenza, soprattutto quando c’è da ridurre gli investimenti, di optare per quelli relativi al “green”. Infatti, sono 29,35 i miliardi per l’efficienza energetica e la riqualificazione degli edifici.

Mentre 15 miliardi vengono stanziati alla voce tutela del territorio e delle risorse idriche.

Recovery plan: una sfida per il 2021

Come argomentato dall’On.Le Massimo Ungaro, Parlamentare di Italia Viva e componente VI commissione Finanze, il recovery plan è una sfida difficile ma non impossibile.

Una sfida da affrontare a testa alta e senza commettere errori perché in ballo c’è il futuro degli italiani.

La riforma del codice degli appalti

Un altro argomento ampiamente trattato nel corso di questa trasmissione è la riforma del codice degli appalti. Se ne è discusso con il Dott. Nicola Forte, Commercialista e Tributarista.

Questa è una riforma detta “rivoluzionaria”, in quanto si pone l’obiettivo di semplifiare le modalità di selezione del contraente, sia per gli appalti sotto soglia sia, per quelli di importo superiore.

In breve, la riforma del codice degli appalti comprende:

  • semplificazioni delle modalità di selezione del contraente, sia per gli appalti sotto soglia sia per quelli di importo superiore;
  • semplificazioni delle procedure di affidamento;
  • meccanismi stragiudiziali di soluzione delle controversie ispirate al modello del dispute resolution board;
  • garanzie di continuità nella esecuzione degli appalti.

L’ONA prosegue il confronto con tutte le Forze Politiche istituzionali, al fine di fornire quel contributo dettato dall’esperienza in materia di tutela dell’ambiente ed auspica che il nuovo Governo porti a termine i lavori già intrapresi dal Ministro Costa in materia di riordino della normativa amianto.

Credito di imposta per l’ammodernamento e bonifica: salvare vite umane, tutelare l’ambiente, sono tra le priorità per creare ricchezza ed evitare un nuovo disastro economico, oltre che sanitario, come quello del Coronavirus.

Per saperne di più consulta: Credito di imposta bonifica amianto