24.4 C
Rome
martedì, Agosto 9, 2022

A Roma la rassegna letteraria “Scrivendo altrove”

Letto: 203 volte

Ultimi articoli

Si è conclusa, nella sala della Protomoteca in Campidoglio, la prima edizione della rassegna letteraria “Scrivendo altrove”.

La straordinarietà dell’evento, legato alla tradizione letteraria della Città eterna, ha anche costituito l’occasione per dare annuncio del Congresso convocato per novembre dall’European Fair Play Movement, quando verrà firmata la “CARTA DI ROMA PER LA TRANSIZIONE ETICA DELL’EUROPA”.

L’iniziativa, dell’Associazione culturale Occhio dell’Arte Aps in collaborazione con la Pegasus Edition, ha goduto del patrocinio del Comitato Nazionale Italiano Fair Play, presieduto da Ruggero Alcanterini. A fare gli onori per l’Assemblea Capitolina – Roma Capitale l’Onorevole Fabrizio Santori, consigliere con funzioni di segretario nell’aula Giulio Cesare.

Un minuto di silenzio iniziale ha ricordato la dolorosa scomparsa di Liliana De Curtis, figlia di Totò.

Cultura è contaminazione

Lo slogan “Cultura è contaminazione” ha ispirato la rassegna, con la partecipazione di numerose le personalità e personaggi delle istituzioni, dell’associazionismo e dell’arte, provenienti dai più differenti campi, dal cinema, al teatro, alla musica, al giornalismo. Fino al mondo accademico e politico.

Rassegna letteraria, Santori: “Roma punto di riferimento”

Santori ha sottolineato: “Un evento che rimarrà nella storia della Capitale e che ha visto la partecipazione di tanti scrittori e personalità illustri. Ho sposato con piacere questa iniziativa, ma anche con senso dovere. Roma nel solco della sua tradizione letteraria rimarrà, con le prossime edizioni della rassegna, un punto di riferimento per tantissimi autori. In questo percorso sarà fondamentale coinvolgere le Scuole e le Biblioteche di Roma”.

Ad aprire le danze letterarie l’umorista Federico Palmaroli in arte Osho (“Carcola che ve sfonno” – Rizzoli), che ha risposto simpaticamente alle domande – irriverenti e non – della presidente dell’Occhio dell’Arte APS Lisa Bernardini, che per tutto il pomeriggio ha rivestito il doppio ruolo di giornalista e di organizzatrice dell’happening.

A seguire, è toccato a Marco Pinti: “altro” ospite dell'”Altrove” che accompagnava il titolo della rassegna. Invito accettato a sorpresa da questo eclettico professionista, impegnato nello scrivere tra consulenze, politica e attività radiofonica (“Il Periodo ipotetico” – Edizioni Effetto).

Due segnalazioni di novità letterarie da non perdere: “Il potere della leadership. Tecniche e storia di strategia” (Aracne) di Anna Luana Tallarita e “Tra cielo e mare” (Edizioni Effigi) di Pierluigi Elia.

Rassegna letteraria: tra gli ospiti cantanti e registi

Gli altri autori, ospiti di una vera e propria maratona culturale, sono stati poi lo scrittore ed editore Roberto Sarra (“Joseph” – Pegasus Edition), presentato per l’occasione dalla critica letteraria Valeria Bellobono. La soprano Maria Dragoni, reputata l’erede della divina Maria Callas (“La sirena di Procida” – Pegasus Edition). Magnificamente rappresentata dalla curatrice del volume, Alice Mechelli.

E ancora la docente Daria Collovini (“L’Ora Blu” – Gaspari Editore, seguito del precedente romanzo “La Ballerina di Degas”). Che ha avuto come relatore l’esperto di Comunicazione e Pedagogia Alessio Papalini, collaboratore anche del Teatro Studio Jankowsky.

Il regista, sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni (“…e lo chiamerai destino” con adattamento teatrale – Paguro Edizioni) è stato omaggiato di un reading tratto dal suo libro. La voce è stata quella dell’attrice Matilde Tursi (specializzata in progetti didattico-teatrali rivolti ai bambini di ogni età) oltre che della presentazine della stessa Lisa Bernardini.

Il regista RAI Filippo De Masi, figlio del celebre compositore Francesco (“Le Case hanno gli occhi” – Pegasus Edition) è stato introdotto dallo storico, giornalista, critico musicale ed autore tv, Nicola Sisto.

“L’Italia dei giganti” del giornalista Labrinopoulos

Per concludere in bellezza, organizzatori e pubblico hanno riflettuto insieme al giornalista greco, naturalizzato italiano, George Labrinopoulos (“L’Italia dei Giganti” – Pegasus Edition). Autore di una pregevole memoria storica e politica dedicata ai protagonisti della “Prima Repubblica”, da Andreotti, a Pertini, a Craxi, a Cossiga… da lui incontrati e intervistati.

Ultimo lavoro da menzionare, quello a firma della stessa promotrice della fantastica kermesse, Lisa Bernardini, summa delle interviste in tempo di Covid, “Tu ce l’hai Peter Pan? Appunti di viaggio in un tempo difficile” – Pegasus Edition.

Per l’occasione, ospiti speciali in sala, il trasformista, attore e pittore Dario Ballantini. Nonché il musicista e compositore Claudio Simonetti, autore di colonne sonore indimenticabili dei film di Dario Argento, come Profondo Rosso, Tenebre, Suspiria.

Eurocomunicazione ha trasmesso la diretta dell’evento sui suoi portali (www.eurocomunicazione.com e www.eurocomunicazione.eu) e sulle pagine social youtube, facebook, twitter.

Tra i partners e media partners: Annuario del Cinema Italiano & Audiovisivi, GP Magazine, La Voce Magazine degli Italiani in Francia. Poi Culturlandia, Libro Plus, programma Well tv “Fatti e Storie da raccontare”. Infine, Storie di Donne Kermesse culturale, L. B.D. Communication, Eurocomunicazione.

- Advertisement -spot_img

Numero verde ONA

spot_img

Chiedi assistenza gratuita