27 C
Rome
venerdì, Agosto 12, 2022

Quarta dose per anziani e fragili, i nipoti portano i nonni

Letto: 199 volte

Ultimi articoli

Al via la campagna di informazione per la quarta dose di vaccino anti Covid per gli anziani e i più fragili.

I contagi aumentano in Italia, in un momento, quello estivo, che si sperava fosse di sollievo nella lotta contro la pandemia. L’Omicron 5 invece non dà tregua e i numeri non sono incoraggianti.

Quarta dose, il Twitter del ministro Speranza


L’invito del ministro alla Salute, Roberto Speranza, passa intanto per Twitter dove posta uno spot che vede protagonisti nonni e nipoti. Sono proprio i più giovani che spingono i familiari ad aderire al secondo booster.

La campagna informativa è stata organizzata dal dicastero e dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e sarà trasmessa anche in televisione e in radio.

Quarta dose, prenota online: #facciamolopernoi

“La quarta dose del vaccino anti Covid-19 è importante per proteggere over 80, anziani residenti nelle Rsa, over 60 fragili. E ridurre il numero dei ricoveri. Chiedi al tuo medico di famiglia. Prenota online. #facciamolopernoi”, questo il messaggio di Speranza.

“E pensare che per tanti anni sono stato io ad avere bisogno di te, della tua guida, della tua protezione”, afferma il nipote. “Mi accorgo di quanto hai fatto per me in tutto questo tempo” e “sono io a prendermi cura di te” portandoti a fare la quarta dose.

“Nonna, andiamo?”, chiede il ragazzo. “Andiamo”, risponde l’anziana sorridendo. Poi la scritta che recita: “Il vaccino è fondamentale per proteggere te e coloro che ami. Rispetta sempre le regole di comportamento. Per ulteriori informazioni: www.salute.gov”.

Monoclonali, antivirali e vaccini contro il Covid

“Siamo in una fase di ripresa dei contagi – ha specificato il ministro alla Salute – anche se la percentuale di ricaduta sui nostri presidi sanitari è più limitata rispetto al passato, ci sarà comunque”.

In questo momento, però, “abbiamo monoclonali, antivirali e il 90% della popolazione vaccinata con 2 dosi. Possiamo affrontare il futuro con maggior serenità. Il Covid è ancora una sfida aperta, la partita non è archiviata. Per questo, il mio appello, soprattutto ai più fragili, è fare il secondo richiamo e, per tutti, di usare la mascherina nelle situazioni a rischio”.

Roberto Speranza ha infine annunciato che la campagna vaccinale continua e che, in autunno, sarà ampliata la fascia di età per il richiamo”.

L’Ona al fianco di medici e dei più fragili

Con l’arrivo del Covid l’Osservatorio nazionale amianto e il suo presidente, l’avvocato Ezio Bonanni, hanno da subito consigliato maggiore prudenza per chi ha una patologia asbesto correlata.

Il Covid 19 è infatti ancora più pericoloso per chi ha patologie pregresse. L’amianto causa il mesotelioma e altri tumori e i lavoratori e i cittadini colpiti devo fare ancora più attenzione. Ora che le limitazioni si allentano le persone fragili non devono abbassare la guardia e fare anche la quarta dose per una maggiore sicurezza.

- Advertisement -spot_img

Numero verde ONA

spot_img

Chiedi assistenza gratuita