Quando la salute è in vacanza

Coronavirus Roma Coronavirus Roma

Editoriale a cura del Dott. Ruggero Alcanterini già editorialista per “Il Giornale Sull’Amianto” e direttore di “L’Eco Del Litorale”.

Leggi l’editoriale

Beh, ieri ho fatto un giro al Centro, sì al Centro Storico di Roma Capitale, quella eterna e indifferente, abituata da sempre a sopportare con placida indifferenza ogni cosa. Che so, il ritrovamento ieri l’altro del sepolcro di Romolo, suo mitico fondatore, piuttosto che l’ennesima minaccia pandemica da parte del virus di turno, il Coronavirus, non fanno modificare d’un pelo la filosofia del “lassa fa” e del “morto un papa sene fa un altro”, anzi. Anzi si fa festa, nel senso che ci si mette tranquilli e si fa vacanza, secondo la filosofia “che tutte le scuse sono buone”.

Coronavirus
Coronavirus

Così, ieri, ho potuto godere dei vantaggi di una Città straordinariamente agile nei percorsi, generosa nei parcheggi e nelle file nei bar, ai supermercati e nei mercatini, pieni di mirabilie in attesa di privilegiati visitors. Eppure, si trattava dell’ora di punta, di metà pomeriggio e poi dopodiché addirittura il deserto. Dunque, una oggettiva constatazione della sindrome da weekend, anzi da ponte lungo, lunghissimo, da vacanze estive.

Coronavirus
Coronavirus

Un dramma o una benedizione? Quanti euro sono rimasti in tasca ai romani, anzi agli italiani impigriti nelle prime case o fuggiti nelle seconde? Sicuramente tanti quanti ne torneranno a spendere tra qualche tempo, appena passata la buriana. Quanto smog in meno per i cieli cittadini, sicuramente tanto quanto che tornerà appena qualcuno suonerà la campanella del cessato allarme. Ma, allora? Allora, care ragazze e ragazzi, dobbiamo farcene una ragione di questa vita effimera, fatta di pleonastico apparire. Qualcuno ricorda la crisi del petrolio del 1973, quando di colpo tornammo in massa pedoni e ciclisti? Avete mai visto lo straordinario neorealismo de “La Famiglia Passaguai”, quando al mare di Ostia si andava con il trenino?

Comunque siete avvertiti. Basta un segnale e in un amen la vostra vita potrebbe cambiare e ricambiare in un incubo o un dream. Infine, pensate positivo e fatevi due sane risate, sostituendo nel titolo la salute con Marylin. Ciao!

I servizi di assistenza ONA

L’Osservatorio Nazionale Amianto – ONA Onlus e l’Avv. Ezio Bonanni tutelano i diritti di tutti i cittadini e lavoratori esposti e vittime dell’amianto e altri cancerogeni. L’associazione con il pool di tecnici, assiste i cittadini per la bonifica e messa in sicurezza dei siti contaminati (prevenzione primaria). In caso di esposizioni ad asbesto ed altri cancerogeni, si può chiedere il servizio di assistenza medica gratuita (prevenzione secondaria). L’ONA guida la ricerca scientifica in materia di mesotelioma ed altre patologie asbesto-correlate. Fermo il ruolo della prevenzione primaria, la diagnosi precoce, e le terapie più tempestive, assicurano maggiori chance di guarigione, ovvero di maggiore sopravvivenza a migliori condizioni di salute. L’ONA guida anche il pool di legali, per la tutela di tutti i diritti delle vittime di malattia professionale, tra cui quelle asbesto correlate, per il prepensionamento e l’adeguamento dei ratei pensionistici, con i c.d. benefici contributivi per esposizione ad amianto. Anche i lavoratori che sono ancora privi di malattia, hanno diritto ai benefici contributivi per esposizione ad amianto.

banner assistenza ona

RICHIEDI ASSISTENZA GRATUITA