Pedone investito muore sul colpo

Pedone investito a Latina e muore sul colpo; oggi, i famigliari che non si sono mai arresi hanno ottenuto il risarcimento dei danni grazie all’aiuto dello Studio Legale Ezio Bonanni.

Nel 2013 il sig. Riccardo Parpinel è stato investito mentre passeggiava per una strada di Latina,  l’impatto è stato tanto forte da determinarne il decesso sul colpo.

I familiari della vittima hanno denunciato l’uomo che era alla guida del veicolo investitore, il sig. F.M. ma in un primo momento l’imputato è stato prosciolto in sede penale dal Tribunale laziale.

Questo non ha saziato la sete di giustizia della vedova e dei figli del pedone deceduto, così questi hanno deciso di rivolgersi allo studio legale Ezio Bonanni per ottenere giustizia.

L’avv. Ezio Bonanni, presidente dell’Osservatorio Nazionale Amianto e l’avv. Loredana La Penna hanno impugnato la sentenza del Tribunale civile e hanno ottenuto dalla Corte di Appello di Roma la riforma della sentenza di primo grado. Il Sig. F. M. e lasocietà assicuratrice Groupama S.p.A. sono stati condannati al risarcimento dei danni subiti dalla vittima e dai suoi famigliari, per una cifra di 300mila euro circa.

Un risultato meritevole raggiunto dallo Studio Legale Bonanni, di certo il risarcimento economico non servirà a colmare la perdita di un padre e un marito esemplare come lo era Riccardo Parpinel ma la soddisfazione di aver ottenuto questo tanto atteso risultato aiuterà i familiari della vittima a credere ancora nella giustizia italiana.

«Riccardo Parpinel era stato ucciso due volte, quando il Tribunale di Latina si era pronunciato in sede penale dichiarando il proscioglimento dell’imputato e poi in sede civile con il rigetto della domanda risarcitoria – ha dichiarato l’avv. Bonanni -. Finalmente la Corte di Appello di Roma ha reso giustizia a Parpinel,  anche se il risarcimento dei danni non gli restituirà la vita che gli è stata strappata in modo così drammatico».

Purtroppo basta guardarci intorno per renderci conto che episodi come questi non sono casi sporadici, sono sempre più frequenti incidenti stradali e soprattutto il tasso di mortalità stradale è in continuo aumento.

Basterebbe poca attenzione in più e rispettare poche e semplici regole per salvaguardare la vita altrui ma soprattutto la nostra.

Leave a Comment

Your email address will not be published.