Osservatorio Nazionale Amianto Liguria

Osservatorio Nazionale Amianto Liguria Osservatorio Nazionale Amianto Liguria

Osservatorio Nazionale Amianto Regione Liguria: l’ONA assiste tutti i lavoratori e cittadini Regione Liguria esposti amianto, con il servizio di assistenza tecnica, medica e di tutela legale..

Contatta lo sportello amianto della regione Liguria

L’Osservatorio Nazionale Amianto è presente in regione Liguria con numerose sedi territoriali, ed assiste gratuitamente tutti i cittadini esposti e vittime dell’amianto e di altri cancerogeni (consulenza gratuita vittime amianto).

  • Sportello amianto online regione Liguria

L’ONA assiste gratuitamente tutti i cittadini e lavoratori esposti ad asbesto e altri cancerogeni della regione Liguria.

Contattaci e chiedi consulenza  e assistenza gratuita 

Osservatorio Nazionale Amianto Liguria

Osservatorio Nazionale Amianto Liguria: tutela medica e legale vittime amianto

L’Osservatorio Nazionale Amianto  svolge il servizio di assistenza nel capoluogo (tutela amianto Genova) e nelle province, con i suoi coordinatori e volontari, e con l’assistenza online: tutela legale online (consulenza legale online), e assistenza medica (terapia e cura patologie asbesto correlate).

Osservatorio Nazionale Amianto Liguria: consulenza Gratuita medica legale

Osservatorio Nazionale Amianto Liguria: tutela legale vittime amianto 

Il servizio medico (assistenza medica gratuita) è svolto da medici volontari ONA, in collaborazione con le strutture ospedaliere della regione. Con questo servizio è possibile ottenere anche una seconda opinion, e l’intervento dei nostri medici nel territorio.

I servizi di assistenza ONA

L’Osservatorio Nazionale Amianto e l’Avv. Ezio Bonanni ti tutelano e assistono gratuitamente. Per accedere ai servizi gratuiti dell’associazione, basta consultare la pagina dei servizi di tutela legale  e assistenza medica, oppure chiamare il numero gratuito 800 034 294.

banner assistenza ona

Servizio di assistenza medica regione Liguria gratis

L’Osservatorio Nazionale Amianto, ONA ONLUS rappresenta, tutela ed assiste i cittadini esposti e vittime dell’amianto e degli altri agenti cancerogeni e tossico nocivi. L’associazione “promuove e tutela la salute, la solidarietà sociale, l’assistenza morale e materiale delle vittime dell’amianto e degli altri patogeni e dei loro famigliari e i lavoratori esposti ad amianto e ad altri rischi professionali” (così accreditata presso il Ministero della Salute nell’elenco in rete del volontariato della salute). Il nostro fine dunque è quello di tutelare la salute attraverso la prevenzione. 

L’Avv. Ezio Bonanni è il presidente dell’Osservatorio Nazionale Amianto ed è il pioniere della difesa delle vittime dell’amianto in Italia. L’associazione ha la direzione generale e la sede nazionale in Roma, Via Crescenzio n. 2, Sc. B, int. 3. L’Osservatorio Nazionale Amianto ha sede anche in Latina, Via Cairoli, 10. Tutti i cittadini possono rivolgersi all’Osservatorio Nazionale Amianto per l’assistenza tecnica, medica e legale, per prevenire i danni e per ottenere la tutela dei loro diritti.

L’Avv. Ezio Bonanni ha elaborato tutti i modelli necessari a formulare ogni richiesta ai competenti organi ed enti previdenziali, e chiunque potrà scaricarli, alla sezione Modulistica e se si avrà necessità di aiuto, si potrà chiederlo ai volontari e responsabili territoriali dell’Associazione, oppure direttamente all’associazione. Nel capoluogo (Genova), così come in tutte le province della Liguria, i cittadini sono assistiti dai medici volontari ONA, per la prevenzione, terapia e cura delle patologie asbesto correlate, e al tempo stesso, per il riconoscimento dei loro diritti (rendite INAIL, benefici contributivi prepensionamento amianto, risarcimento danni, riconoscimento vittima del dovere).

Siamo presenti anche nei seguenti capoluoghi della regione Liguria:

  • GENOVA
  • IMPERIA
  • LA SPEZIA
  • SAVONA

L’assistenza medica e legale vengono fornite con le modalità specificate nelle diverse sezioni, tra le quali, quelle di assistenza e cura:

  • Dell’asbestosi e tutela legale
  • Del tumore polmonare e assistenza legale
  • Psicologica on-line

Benefici contributivi lavoratori esposti amianto regione Liguria

Anche nella regione Liguria la situazione amianto è allarmante, in quanto sono moltissimi i  lavoratori che hanno lavorato esposti ad amianto e che continuano a lottare per i loro diritti. L’Osservatorio Nazionale Amianto e l’Avv. Ezio Bonanni, lottano da sempre per la tutela dei lavoratori, aiutando gli stessi ad ottenere: al prepensionamento e alla rivalutazione pensionistica e, in caso di patologia asbesto correlata, a ottenere l’accredito delle rendite e del Fondo Vittime Amianto e dei benefici amianto.

I siti contaminati amianto per i quali tra l’altro è stato emesso l’atto di indirizzo ministeriale sono i seguenti:

  • ANSALDO (Sampierdarena)
  • s. Ilva O. Sinigaglia (Cornigliano)
  • Imprese Appalto C.le Enel (Genova)
  • s. IRITECNA tecnici (Campi)
  • ANSALDO G.M. (Campi)
  • s. O. Sinigaglia tecn. (Cornigliano)
  • Imprese Appalto C.le Enel (La Spezia)
  • Porto di Genova (Genova)
  • ANSALDO MOTORI (Sestri Ponente)
  • Imprese Appalto C.le Enel (Vado Ligure)
  • Porto di Savona (Savona)
  • Imprese Appalto C.le Enel (Casella)

Osservatorio Nazionale Amianto Liguria: la nostra storia  

– La Spezia: La polvere che uccide. La tutela delle vittime e la punizione dei colpevoli –

Osservatorio Nazionale Amianto Liguria
Osservatorio Nazionale Amianto Liguria

Regione Liguria, La Spezia, 22 dicembre 2014, ore 16:00 presso la Sala Dante, Via Ugo Bassi 4.

L’Avv. Ezio Bonanni, il Dott. Isidoro Giorgio Lesci (componente del Comitato Tecnico Scientifico Nazionale ONA – Osservatorio Nazionale Amianto – e Docente presso l’Università di Bologna), L’Avv. Massimiliano Fabiani e L’Avv. Natalia Giuliani sono stati i relatori dell’importante incontro di studi che si è tenuto a La Spezia lunedì 22 dicembre 2014 nel corso del quale sono stati presentati i risultati della mappatura dei siti contaminati in Liguria, e le ultime rilevazioni epidemiologiche, sui casi di patologie asbesto correlate e sulla incidenza della mortalità della città di La Spezia e della regione Liguria.

Nuove ricerche biomediche stanno alimentando nuove speranze per i malati di mesotelioma, e l’Associazione le renderà note, unitamente a tutte le altre iniziative, anche giudiziarie, tra le quali il ricorso alla Corte Europea per i diritti dell’uomo, con il quale si intende contestare l’esito della sentenza Eternit, fermo restando che proseguiranno tutte le azioni in sede civile e penale per la tutela della vittime e la punizione dei colpevoli.

Sono inoltre intervenuti Maurizio Cozzani (ONA La Spezia), Davide Natale (Assessore Ambiente del Comune di La Spezia), Monica Lavezzari (Avvocato parte civile procedimento ‘Marina bis’) e Pietro Serarcangeli (ex sottufficiale Marina Militare).

RICHIEDI ASSISTENZA GRATUITA