11.2 C
Rome
sabato, Dicembre 3, 2022

L’obesità è una malattia: “Non nasconderti dietro false convinzioni”

Letto: 279 volte

Ultimi articoli

L’obesità è una malattia, per guarire bisogna rivolgersi a uno specialista. E’ questo il messaggio che si vuole far passare con la campagna di sensibilizzazione: “Non nasconderti dietro false convinzioni. La verità sul peso”, promossa da Novo Nordisk. Non dipende soltanto da uno stile di vita scorretto e per curarla non bastano impegno e forza di volontà. L’obesità è una malattia cronica e va trattata considerando questo prima di tutto.

Insieme a Novo Nordisk hanno partecipato al progetto Amici obesi onlus, Associazione italiana dietetica e nutrizione clinica (Adi), Associazione medici endocrinologi (Ame). Così come la Fondazione associazione italiana dietetica e nutrizione clinica (Fondazione Adi), Italian obesity network (Io Net), Obesity policy engagement network (Open). E ancora la Società italiana di chirurgia dell’obesità e delle malattie metaboliche (Sicob), Società italiana di Endocrinologia (Sie), Società italiana di medicina generale (Simg). Nella lista di chi non si è tirato indietro c’è infine la Società italiana di medicina interna (Simi) e la Società italiana obesità (Suo).

Obesità, combattere l’informazione scorretta

L’iniziativa rientra nel Driving Change in Obesity, un programma internazionale mirato a migliorare la qualità della vita delle persone con obesità. È fondamentale combattere l’informazione scorretta e molto diffusa sul tema, spesso ridotto a un semplice problema di alimentazione o a una questione di mancanza di forza di volontà.

La malattia in realtà dipende da fattori genetici, ambientali e psicologici. È inoltre legata allo sviluppo di malattie croniche. Tra queste il diabete di tipo 2, malattie cardiovascolari, ipertensione, malattie del fegato e almeno 12 tipi di tumori. Per una cura valida devono intervenire molteplici figure sanitarie specializzate.

Ancora troppi medici sbagliano approccio

Ancora oggi, purtroppo, anche se il 91 per cento dei medici sia convinto che l’obesità è una malattia cronica, ancora 8 esperti su 10 ritengono che vada affrontata migliorando il proprio stile di vita. Dall’altra parte il 62% dei pazienti con questo problema non si ritiene sovrappeso e anche i genitori faticano a riconoscere l’obesità dei propri figli.

L’obesità vista con gli occhi del fotografo Bellocchio

La campagna di sensibilizzazione prevede la diffusione sulla stampa o nei cartelloni pubblicitari di foto di Davide Bellocchio sulla tematica. Senza parole è riuscito a spiegare l’isolamento di questi malati, la difficoltà nella vita quotidiana e l’ostilità che incontrano nei loro confronti.

Anche influencer del mondo lifestyle e salute faranno girare, anche tramite i social, il messaggio.

C’è infine uno spot video in onda sul web e sulle principali reti televisive, realizzato da Novo Nordisk in partnership con le società scientifiche e l’associazione Amici obesi, e dal sito www.laveritasulpeso.it realizzato da Novo Nordisk nel 2020.

L’ONA – Osservatorio nazionale amianto, attraverso il suo presidente, l’avvocato Ezio Bonanni, porta avanti da tempo una sensibilizzazione a più livelli sull’importanza della tutela della salute e sulla prevenzione.

- Advertisement -spot_img

Numero verde ONA

spot_img

Chiedi assistenza gratuita