8.7 C
Rome
martedì, Settembre 27, 2022

Morie di pesci di lago, studio le collega a riscaldamento globale

Letto: 104 volte

Ultimi articoli

Tra le conseguenze più che preoccupanti del riscaldamento globale rientrano anche le centinaia di morie di pesci di lago. Lo studio che ne ha dimostrato la connessione con il cambiamento climatico arriva dall’università dell’Arkansas ed è stato pubblicato sulla rivista “Limnology and oceanography letters”.

Pesci morti in massa, 526 casi in 10 anni in 2 laghi

Gli scienziati hanno analizzato due grandi laghi d’America, quelli del Minnesota e del Wisconsin, ma sono certi che i risultati potrebbero essere applicati a qualsiasi altro specchio d’acqua nel mondo. Il periodo considerato è stato quello tra il 2003 e il 2013, durante il quale sono state registrate 526 morie di pesci in massa. Eventi estremi che sono sempre più numerosi anche in Europa.

I ricercatori hanno quindi diviso questi eventi in tre categorie. Le morie causate da malattie infettive, quelle conseguenti inverni molto rigidi e, infine, quelle dovute alle estati torride. È quest’ultima categoria che, secondo gli scienziati, è direttamente legata ai cambiamenti climatici.

Morie di pesci aumenteranno esponenzialmente

I ricercatori sono andati oltre, cercando di capire di quanto aumenteranno in futuro. Se i governi non riuscissero ad abbattere le emissioni di gas serra questi eventi potrebbero aumentare esponenzialmente di 34 volte.

Tagliando oggi le emissioni, quindi agendo subito, l’aumento sarebbe comunque notevole, di 6 volte. Le conseguenze saranno importanti, ma forse si può ancora tornare indietro. Bisogna lavorare sin da ora, invece di trovare una scusa diversa ogni volta per non rispettare gli impegni presi a livello internazionale. Ora la situazione è ancora più complicata a causa della guerra in Ucraina e del ricatto del gas, ma non si può tornare indietro.

Come dicono da anni gli scienziati, gli attivisti e le associazioni ambientaliste, come l’Ona – Osservatorio nazionale amianto, tutelare l’ambiente è fondamentale per la stessa sopravvivenza del genere umano. Tutelare la biodiversità consente di assicurare anche lo sviluppo economico di un territorio.

- Advertisement -spot_img

Numero verde ONA

spot_img

Chiedi assistenza gratuita