21.9 C
Rome
venerdì, Giugno 14, 2024

Malpensa, amianto vicino al nuovo tratto ferroviario

Letto: 290 volte

Ultimi articoli

Scoperta una copiosa quantità di materiale contenente amianto in prossimità del tracciato della nuova ferrovia Gallarate – Malpensa T2, che è in fase di costruzione. Racchiusi in decine di sacchi, ora dovranno essere smaltiti negli appositi impianti. La notizia è stata riportata dalla stampa locale.

ferrovie malpensa

A farsi carico dello smaltimento dovrà essere la ditta che sta eseguendo i lavori. Il ritrovamento era stato fatto alcuni giorni fa, durante il taglio di alcuni alberi che appunto avevano tenuto nascosti i materiali per anni. Si ipotizza infatti che si tratti di un vecchio sversamento abusivo e che il materiale risalga agli anni Ottanta-Novanta. Amianto abbandonato dunque circa trent’anni fa, forse poco prima dell’entrata in vigore del divieto.

Amianto abbandonato, non solo Malpensa: molti casi in Italia

L’abbandono di amianto, nonostante le norme stringenti e i fondi che spesso sono messi a disposizione dagli enti locali per le bonifiche e gli smaltimenti, continua ad essere un fenomeno diffuso in Italia. Il Comune di Palermo, ad esempio, ha dovuto istituire un servizio ad hoc contro gli abbandoni.

L’Osservatorio nazionale amianto, con il suo presidente avv. Ezio Bonanni, lottano da sempre contro l’inquinamento e sostengono che siano urgenti ulteriori misure per accelerare le bonifiche. Purtroppo continuano ad apparire ogni giorno notizie di amianto abbandonato in ogni parte d’Italia, dal nord al sud. Ieri era Palermo, altre volte la Terra dei Fuochi, oggi è Malpensa; nessun territorio è risparmiato dalla piaga dell’amianto e dell’inquinamento.

Amianto, morte e inquinamento: servono le bonifiche

Dove c’è l’amianto, ci sono malattie e morte, perciò, anche in questo caso, deve valere il principio di precauzione. Non è più il tempo di parlare, bisogna agire al più presto” – afferma Bonanni, che è anche l’autore del Libro bianco delle morti di amianto in Italia – ed. 2022.

L’ONA inoltre ha istituito e messo a disposizione di tutti l’App Amianto da cui si possono vedere dove si trovano ancora i siti contaminati ed è possibile fare segnalazioni. L’associazione inoltre fornisce informazioni e consulenza gratuita al numero verde 800 034 294.

- Advertisement -spot_img

Numero verde ONA

spot_img

Chiedi assistenza gratuita