Le indagini ambientali amianto

Indagini ambientali amianto: una corretta indagine è garantita attraverso un’attenta osservazione di un sistema di regole e norme.

Norme etiche e giuridiche, molto rigide, vanno a qualificare il lavoro, presentando così una decisa dinamica nelle investigazioni scientifiche.

Le tecniche investigative alla base presentano una dinamicità forte, vigila sempre il senso etico e permangono le norme di conduzione e di formulazione.

Come tracciare il profilo psicologico di un criminale

Per eseguire una corretta analisi del profilo psicologico di un criminale deve essere utilizzata la genetica forense.

Per genetica forense si intende una disciplina che indaga i fatti connessi con l’attività giudiziaria. Si tratta di un lavoro minuzioso che serve ad analizzare il profilo psicologico del criminale.

La criminologia, la medicina legale e la medicina del lavoro, così come le altre scienze, sono indispensabili per giungere alla verità certa, tangibile e dimostrabile.

Le differenti tipologie di investigazione

L’investigazione si differenzia in:

  • Atti tipici (ascolto delle persone informate sui fatti, identificazione o accertamenti)
  • Atti atipici (appostamenti, pedinamenti)

E ancora:

  • Atti ripetibili e atti irripetibili

Oltre a queste distinzioni si divide in investigazione diretta, ossia incentrata su cose e persone (sopralluoghi e perquisizione). E attività di investigazione indiretta, che secerna i “potenziali” testimoni (interrogatori).

Il supporto della polizia alle indagini

Il supporto tecnico investigativo è un servizio della polizia scientifica. Quest’ultima effettua il sopralluogo redigendo dei rilievi planimetrici e descrittivi di tutto l’ambiente.

La polizia scientifica procede alla raccolta degli oggetti o sostanze rinvenute e ad uno ad una repertate. Il lavoro degli agenti si distingue in ben due fasi: rilevazione e repertazione.

La genetica forense e il ruolo chiave del DNA

Successivamente entra in gioco l’individuazione tramite l’utilizzo della genetica forense. Attraverso questa disciplina si va a ricercare e determinare l’appartenenza di un campione biologico ad un individuo.

Le analisi consentono l’attribuzione di un campione biologico del proprio DNA, unico e irripetibile. Esso presenta due caratteristiche importanti per la genetica forense. Ovvero, la variabilità tra gli individui e l’ereditabilità dei caratteri.

Quest’analisi è diventata una pratica di routine per la risoluzione di diversi tipi di indagini in ambito criminalistico.

Indagini ambientali e tecniche per la bonifica

Le analisi che vengono svolte durante un’indagine ambientale sono mirate a raccogliere il maggior quantitativo di dati. Nell’aria si analizzano i livelli di fondo naturale, ossia la radioattività presente in un’ambiente.

I rilevamenti per la qualità dell’acqua vengono effettuati tramite appositi dispositivi, denominati i piezometri. Questi strumenti vengono utilizzati per il monitoraggio del coefficiente di compressibilità della falda acquifera.

La salvaguardia del territorio e del suo ambiente deve essere il principio fondamentale. Essa viene favorita grazie alle analisi e alle ricerche che vengono ogni giorno effettuate nel Paese.

È necessario tracciare una mappatura, aggiornata in real time e in grado di attivarsi per ogni tipologia di intervento sul territorio. Una metodologia innovativa per la scurezza e per migliorare la qualità della vita.

APP AMIANTO: l’app che aiuta a tracciare la mappatura

La mappatura dei siti contaminati è un elemento necessario per procedere alla bonifica del territorio. L’ONA ha istituito L’APP Amianto, l’applicazione che permette a tutti i cittadini di segnalare i siti contaminati.

Grazie a questa applicazione, sarà più semplice per le istituzioni individuare i luoghi di interesse e avviare finalmente la bonifica totale.

Inoltre, anche la criminografia, particolare disciplina forense, diventa fondamentale per il monitoraggio delle aree inquinate dall’asbesto.

Ad ogni modo, l’avv. Ezio Bonanni, ha scritto un libro intitolato “Tecniche investigative”, per tracciare un quadro sintetico delle tecniche adoperate per le indagini ambientali amianto.

In particolare, la pubblicazione vuole soffermarsi sulla prova del nesso di causalità del mesotelioma. Il mesotelioma è la neoplasia dell’amianto per eccellenza. In quanto, è un tumore che ha origine solo ed esclusivamente dalle fibre di asbesto.

L’ONA assiste tutte le vittime amianto e di altri cancerogeni, per conoscere tutti i servizi di assistenza, consulta il seguente link.

Autore: Dott.ssa Melissa Trombetta