19.8 C
Rome
giovedì, Maggio 23, 2024

Gesù: gli insegnamenti segreti nel Vangelo di Tommaso

Letto: 2384 volte

Ultimi articoli

Nel Vangelo di Tommaso possiamo leggere 114 detti attribuiti a Gesù. L’antico testo non è tuttavia stato incluso nei Vangeli canonici. Scopriamo perché.

Gesù secondo Tommaso

Gesù avrebbe pronunciato 114 (o 121 a seconda della numerazione proposta dagli studiosi moderni) sentenze molto importanti. Esse si trovano nel Vangelo di Tommaso, un testo più antico della Bibbia, escluso dai Vangeli canonici del Nuovo Testamento.

Scritto probabilmente tra il 140 e il 300 d.C, del volume si era persa ogni traccia e secondo alcuni studiosi, avrebbe attinto alla cosidetta “Fonte Q”, raccolta di detti di Gesù che circolava in forma orale.

Fu ritrovato in Egitto nel 1945 (abbandonato in un antico cimitero) e tradotto dal copto al greco. A scoprilo, un ragazzo che stava cercando del fertilizzante. 

Il manoscritto scomparso si trovava all’interno di un vaso di argilla sigillato. Altri dodici vasi contenevano dei testi su papiro: i famosi manoscritti di Nag Hammadi.

Gesù e il segreto dell’illuminazione spirituale

Fin qua nulla di strano. La cosa che stupisce è che nel Vangelo di Tommaso, la salvezza si può raggiungere attraverso la conoscenza e la comprensione della verità. 

Non si mansionano le opere o gli atti di fede, professati dalla Chiesa cattolica.

Gesù insomma appare più come un “mistico”, un maestro spirituale che avrebbe insegnato ai suoi discepoli il segreto dell’illuminazione spirituale.

Il Vangelo degli gnostici 

Bandito dalla Chiesa, a tramandare il Vangelo di Tommaso furono gli “gnostici” (dal greco γνῶσις “gnòsis”, “conoscenza”).

Secondo i suoi seguaci, Gesù sarebbe stato un essere altamente illuminato, sceso sulla Terra per insegnare agli uomini la via della liberazione dalle illusioni materiali.

Cosa significa esattamente questo concetto?

In pratica, attraverso un percorso spirituale, chiunque può elevarsi su un piano trascendentale e connettersi intimamente alla “Sorgente”. Facile intuire come mai questa visione potesse far tremare la Chiesa, lo storico intermediario tra Uomo e Dio.

“Il regno è dentro di voi”

Una delle affermazioni riporta “Il Regno è dentro di voi ed è fuori di voi. Quando conoscerete voi stessi sarete conosciuti e saprete che siete figli del Padre vivente”.

Un concetto che richiama la “legge di attrazione e vibrazione”.

Insomma, il Regno dei cieli è eterno. Esiste in tutti i tempi e in tutti i luoghi per coloro che saranno capace di entrarvi e connettersi con la mente “pulsante” che ha creato l’Universo.

Come connettersi alla “sorgente”

Quando di due farete uno solo, diventerete figli dell’Uomo e se direte ‘montagna spostati‘, quella si sposterà”.

Nel Vangelo di Tommaso, Gesù spiega che per connettersi con la “Sorgente eterna” della creazione, bisogna raggiungere l’armonia tra pensieri ed emozioni. Solo superando ogni dualismo mentale, ogni conflitto interiore, possiamo essere “Uno”, proprio come Dio.

Gesù: essere pieni di luce

“Perciò io dico, quando uno sarà indiviso sarà ricolmo di luce ma quando è diviso sarà ricolmo di tenebre”.

Questa frase invita ancora una volta al superamento delle dualità: per influenzare il mondo esterno dobbiamo riconoscerlo come parte di noi.

Come entrare nel Regno dei cieli?

Nel versetto 22 del Vangelo di Tommaso, i discepoli di Gesù, chiedono al Messia come fare per entrare nel Regno dei cieli.

La risposta: “quando farete del due Uno e quando farete l’interno come l’esterno e l’esterno come l’interno e il sopra come il sotto e il sotto come il sopra”.

Ancora una volta, il rimando alla legge di attrazione e vibrazione è evidente. 

Dal momento che abbiamo parlato di questa legge per ben due volte, facciamo chiarezza sull’argomento.

La legge di attrazione

Gli insegnamenti esoterici sostengono che mente e materia sono distinti ma non separati. Gli oggetti fisici sono pensieri condensati da una Mente originaria e fanno parte di un’unica coscienza universale.

I nostri pensieri e sentimenti si propagano nello spazio e nel tempo come onde di forza magnetica, attirando determinate cose nella vita, in base alla frequenza che emanano.

Se i nostri pensieri hanno una frequenza “bassa” attireremo eventi negativi. Viceversa, se hanno una frequenza “alta” attireremo eventi positivi. 

Il meccanismo ricorda quello del diapason, lo strumento acustico che serve ai musicisti per accordare gli strumenti musicali. Quando una frequenza dinamica entra in contatto con ciò che contiene la stessa frequenza in forma statica, essa inizierà a vibrare.

Per questo è sempre bene focalizzarsi su frequenze vibrazioni “giuste” e confrontarsi con persone “positive”

Il detto “chi pratica lo zoppo impara a zoppicare” è abbastanza descrittivo in questo senso.

Gesù e i segreti della manifestazione nel versetto 8

Sappiate cosa vi sta davanti agli occhi e quello che vi è nascosto vi sarà rivelato, perché nulla di quanto è nascosto non sarà rivelato”.

E ancora “l’uomo è come un pescatore saggio che gettò la rete in mare e la ritirò piena di piccoli pesci. Tra quelli, il pescatore saggio scoprì un ottimo pesce grosso. Rigettò tutto gli altri pesci in mare e potè scegliere il pesce grosso con facilità”.

Questi versi ci fanno capire che solo focalizzandoci su quello che vogliamo, le circostanze della vita ci porteranno nella giusta direzione, in modalità che talora possono sembrarci “miracolose”.

I cinque alberi del Paradiso 

“Perché vi sono cinque alberi nel Paradiso. Non mutano in inverno e in estate e le loro foglie non cadono. Chiunque li conoscerà non sperimenterà la morte”.

I cinque alberi si riferiscono ai cinque sensi non disturbati da distrazioni esterne.

Quando riusciamo a farli lavorare sincronicamente, si genera un campo mentale molto potente, in grado di portarci verso la direzione giusta.

Conclusioni

Leggendo il Vangelo apocrifo di Tommaso non possiamo che trovare stimoli sempre attuali e pratiche che possono effettivamente segnare in modo indelebile il nostro cammino.

Il suo ritrovamento è scomodo? A voi l’ardua sentenza!

Fonti

imprenditortips

- Advertisement -spot_img

Numero verde ONA

spot_img

Chiedi assistenza gratuita