L’odio acceca

Eternit Eternit

Editoriale a cura del Dott. Ruggero Alcanterini, direttore di “L’Eco Del Litorale” ed editorialista per “Il Giornale Sull’Amianto”.

L’editoriale di Ruggero Alcanterini

Dell’odiare, di questo terribile sentimento, Oscar Wilde aveva una idea combinata con l’amore.

“L’Odio acceca. L’Amore sa leggere ciò che è scritto sulla stella più lontana.” Diciamo che non fa una piega se riferito all’atteggiamento di Stephan Schmidheiny, il titolare svizzero della Eternit e del processo bis ad essa intitolato per l’omicidio volontario di appena 392 delle migliaia di vittime da amianto, falciate senza salvezza dal mesotelioma in quel di Casale Monferrato.

Nutrire compassione non è amare e peggiore è il disprezzo per chi non si ritiene degno di rispetto, gli italiani tutti, a prescindere da pregi e difetti del loro Stato.

“Amami oppure odiami, entrambe le cose sono a mio favore. Se mi ami, io sarò sempre nel tuo cuore.

Se mi odi, io sarò sempre nella tua mente.” Affermava l’insuperabile artefice del concetto di fair play, William Shakespeare.

Ma penso che in questo caso, vista la decisione del tribunale di Vercelli, la considerazione fulminante sia quella di Alexandre Dumas (padre):

“L’odio è cieco, la collera sorda, e colui che vi mesce la vendetta, corre pericolo di bere una bevanda amara.”

I servizi di assistenza ONA

L’Osservatorio Nazionale Amianto – ONA Onlus e l’Avv. Ezio Bonanni tutelano i diritti di tutti i cittadini e lavoratori esposti e vittime dell’amianto e altri cancerogeni. L’associazione con il pool di tecnici, assiste i cittadini per la bonifica e messa in sicurezza dei siti contaminati (prevenzione primaria). In caso di esposizioni ad asbesto ed altri cancerogeni, si può chiedere il servizio di assistenza medica gratuita (prevenzione secondaria). L’ONA guida la ricerca scientifica in materia di mesotelioma ed altre patologie asbesto-correlate. Fermo il ruolo della prevenzione primaria, la diagnosi precoce, e le terapie più tempestive, assicurano maggiori chance di guarigione, ovvero di maggiore sopravvivenza a migliori condizioni di salute. L’ONA guida anche il pool di legali, per la tutela di tutti i diritti delle vittime di malattia professionale, tra cui quelle asbesto correlate, per il prepensionamento e l’adeguamento dei ratei pensionistici, con i c.d. benefici contributivi per esposizione ad amianto. Anche i lavoratori che sono ancora privi di malattia, hanno diritto ai benefici contributivi per esposizione ad amianto.

banner assistenza ona

RICHIEDI ASSISTENZA GRATUITA