A che gioco giochiamo? Giochiamo per vincere!

Nazionale Italia Femminile Nazionale Italia Femminile

Ma certo che sì. Bisogna conoscere il gioco e giocare per vincere.

Saper vincere!

Basta con balle, meline e sotterfugi. Dal taroccamento degli assalti alle petroliere nel Golfo di Oman, al girotondo pilotato degli uomini forti di Libia, alla giustizia più o meno giusta, alle dislessiche regole dell’europoliburocrazia, ai sintomatici refoli dello spread, alla primavera negata dal mondo avvelenato, alle buche sicure senza assicurazione, al diluvio olimpico nel nord del Bel Paese, oggi preferiamo i dribbling ed i tiri in porta delle nostre toste ragazze del calcio, che questo pomeriggio se la vedranno con le giamaicane.

 

gioco

L’Italia c’è e ci sarà comunque.

Basta con le storie autolesive, basta con i timori reverenziali, con i dubbi. Torno a chi ha già vinto e allo spirito con cui occorre sfidare o se preferite affrontare il destino che era e pur sempre sarà cinico e baro…

Pensate al ballo propiziatorio di Ondina Valla e Claudia Testoni, prima dell’exploit a Berlino 1936, piuttosto che al trionfo di Sara Simeoni a Mosca nel 1980 o a quello di Gabriella Dorio a Los Angeles nel 1984, perché quel che conta è … saper vincere !

gioco

Gioco

A cura del Dott. Ruggero Alcanterini direttore “L’Eco Del Litorale” ed editorialista di “Il Giornale sull’amianto”.

I servizi di assistenza ONA

L’Osservatorio Nazionale Amianto – ONA Onlus e l’Avv. Ezio Bonanni tutelano i diritti di tutti i lavoratori esposti e vittime dell’amianto e altri cancerogeni. L’associazione con un pool di tecnici assiste i cittadini per la bonifica e la messa in sicurezza dei siti contaminati (prevenzione primaria). In caso di esposizioni ad asbesto ed altri cancerogeni, è possibile richiedere il servizio di assistenza medica gratuita (prevenzione secondaria). La prevenzione primaria, la diagnosi precoce e le terapie più tempestive, assicurano maggiori chance di guarigione, ovvero di maggiore sopravvivenza a migliori condizioni di salute. L’ONA con un pool di legali assiste le vittime di malattia professionale per il prepensionamento e l’adeguamento dei ratei pensionistici, con i c.d. benefici contributivi per esposizione ad amianto. Anche i lavoratori che sono ancora privi di malattia, hanno diritto ai benefici contributivi per esposizione ad amianto.

banner assistenza ona

 

RICHIEDI ASSISTENZA GRATUITA