Scuola

In Italia, ad anni di distanza dalla messa al bando dell’ amianto con la Legge 257/92, la fibra killer continua ad essere ancora molto diffusa ed a minacciare la salute dei cittadini italiani. In particolare desta enorme preoccupazione la presenza dell’amianto (o asbesto) nelle scuole italiane, nelle università e negli edifici pubblici.

News Scuola e Amianto

Tutte le news e gli articoli sull’amianto nella Scuola le trovate su Il giornale dell’amianto, organo ufficiale dell’Osservatorio Nazionale Amianto, associazione ONLUS di tutela medica e legale delle vittime amianto (assistenza tecnica e medica e tutela legale gratuita) e di lotta all’amianto.

Tieniti informato sulla bonifica di scuole ed edifici pubblici in Italia, la cura e la ricerca scientifica e la tutela legale. Consulta tutte le news del notiziario amianto. 

Amianto nelle scuole

L’amianto è formato da un composto di minerali silicati disposti in corpi allungati che si suddividono in fibre via via più sottili e facilmente inalabili. Una volta inalate provocano fenomeni infiammatori (asbestosi, placche pleuriche ed ispessimenti pleurici) e cancro. Quando la matrice di amianto è integra non comporta danni per la salute, ma quando in seguito a ripetute sollecitazioni, danneggiamenti occasionali ed erosione, si sfalda si trasforma in un killer silenzioso.

I ritardi legati agli obblighi di legge, ed in particolare ai piani regionali amianto (PRA), alle attività di censimento e di mappatura ed alle bonifiche dei siti tuttora contaminati, rendono il problema amianto ancora scottante nell’ambiente italiano e in numerosissime scuole ed edifici del nostro territorio risulta ancora preoccupantemente presente.

L’ONAOsservatorio Nazionale Amianto si occupa di prevenzione del rischio amianto e di  tutela legale gratuita dei soggetti esposti o che sono stati esposti all’asbesto e fornisce tutela medica gratuita dei pazienti che hanno contratto patologie asbesto correlate.

I numeri dell’amianto nelle scuole italiane

Secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale Amianto (ONA) sono 2.400 le scuole a rischio, che si traducono in 350.000 alunni e almeno 50.000 docenti, 1000 biblioteche ed edifici culturali.

La piattaforma web ONA Guardia Nazionale Amianto permette di segnalare anche in forma anonima tutti i siti che contengono amianto, iniziativa che ha permesso la bonifica di molti edifici, ma tanto rimane ancora da fare. Qualsiasi cittadino, genitori e alunni, docenti e studenti, può chiedere chiarimenti ed approfondimenti e chiedere direttamente un intervento all’Osservatorio Nazionale Amianto.

Entra e sfoglia tutti gli articoli, le news e le interviste in riferimento alla problematica amianto nelle scuole italiane ed all’impegno profuso dall’ONA in questo settore.