Sicilia

Nel territorio italiano, nonostante gli anni trascorsi dalla Legge 257/92 che metteva al bando l’amianto, la fibra killer continua ad essere ancora diffusa in molti luoghi di lavoro e di vita. In Sicilia gli esposti all’amianto sono migliaia.

News su Sicilia e rischio amianto

Su Il giornale dell’amianto trovate utte le news, gli articoli sul rischio asbesto o amianto sul territorio siciliano e sulle iniziative di ONA per salvaguardare la salute e difendere i diritti di cittadini e lavoratori siciliani.

Il giornale dell’amianto è l’organo ufficiale dell’Osservatorio Nazionale Amianto, un’associazione ONLUS che tutela le vittime amianto (assistenza tecnica e medica e tutela legale gratuita) e persegue da oltre 20 anni la lotta all’amianto. Leggi il notiziario per tenerti informato sulla bonifica, la cura, la ricerca scientifica e la tutela legale sul territorio italiano e in Sicilia. Consulta tutte le news del notiziario amianto. 

La problematica amianto sul territorio siciliano

I composti di amianto, di cui l’Italia è stata grande produttrice, si distinguono in serpentino, che comprende il crisotilo (amianto crisotilo) o “amianto bianco” e anfiboli (dal greco αμφίβολος e dal latino amphibolus = ambiguo) tra i quali ci sono l’actinolite, l’amosite, la crocidolite, la tremolite o amianto grigio, verde e giallo e l’antofillite. I composti dell’amianto hanno la particolare capacità di suddividersi in fibre via via più sottili che possono essere facilmente inalate provocando fenomeni infiammatori (asbestosi, placche pleuriche ed ispessimenti pleurici) ed eventualmente il cancro.

In Sicilia, secondo i dati ONA, per il periodo che va dal 2000 al 2011 sono stati censiti 947 mesoteliomi, per una media che, nell’ultimo periodo, sfiora i 100 casi per ogni anno. Il mesotelioma è il tumore causato esclusivamente dall’esposizione all’asbesto. Ad essi devono aggiungersi i casi di tumore polmonare, che sono almeno il doppio e le altre patologie asbesto correlate. Si contano circa 330 scuole a rischio amianto per un totale di un milione di metri cubi da mettere in sicurezza.

Tutela al rischio amianto in Sicilia

L’ONAOsservatorio Nazionale Amianto si occupa di tutela medica e legale gratuita dei soggetti esposti o che sono stati esposti all’asbesto e/o che hanno contratto patologie asbesto correlate su tutto il territorio italiano, compresa la Sicilia. Si occupa inoltre di sensibilizzazione al rischio e di prevenzione primaria, secondaria e terziaria degli esposti e ha combattuto numerose battaglie sul territorio siciliano.

Entra e sfoglia tutti gli articoli, le news e le interviste in riferimento all’assistenza e tutela contro il rischio amianto in Sicilia e sulle numerose iniziative dell’ONA in questo territorio.