Aviazione

L’Italia è stata terreno di un utilizzo massiccio di amianto in tutti i luoghi di vita e di lavoro, dalle scuole agli acquedotti, fabbriche, ospedali, treni ed anche aerei.

News Aviazione e amianto

Il giornale dell’amianto, organo ufficiale dell’associazione ONLUS – Osservatorio Nazionale Amianto che si occupa di assistenza tecnica e medica e tutela legale gratuita a favore degli esposti all’amianto, trovate tutte le news e gli articoli su Aviazione e amianto.

Tieniti informato sulla bonifica, la cura, la ricerca scientifica e la tutela legale. Consulta tutte le news del notiziario amianto. 

L’amianto nell’Aeronautica Militare

L’amianto è un composto di minerali che hanno la capacità di suddividersi in fibre sottili e facilmente inalabili. Se inalate le fibre killer provocano fenomeni infiammatori (asbestosi, placche pleuriche ed ispessimenti pleurici) e diversi tipi di cancro. Alcuni di essi (i diversi tipi di mesotelioma) possono essere causati esclusivamente dall’asbesto. 

La presenza di amianto nel settore dell’aviazione  è stata riscontrata negli aerei e negli hangar dell’Aeronautica Militare, ma anche nei guanti e nelle tute e ignifughe indossate dai militari e che sono state utilizzate almeno fino all’inizio degli anni Novanta.

Aviazione e amianto

L’amianto è stato utilizzato nella costruzione di aerei civili e militari: nei materiali da attrito usati nei freni, negli stipetti per la conservazione dei cibi caldi e guarnizioni. I pannelli in amianto venivano utilizzati anche come pannelli per l’insonorizzazione negli aeromobili.

Anche i reparti dove avveniva lo smontaggio dei materiali contenti amianto (baie di ricovero degli aerei, ceppi freni, allestimento interni ed allestimento e disallestimento motori) potevano causare un’esposizione diretta dei lavoratori a fibre di amianto.

Entra nel notiziario e leggi tutti gli articoli e le news circa il rischio amianto nel settore dell’aviazione e sull’impegno profuso dall’ONA in questo settore.