AMIANTO ESPLOSIVO, NOBEL A GENOVA

Amianto Amianto

AmiantoE così, dai e dai, i pronipoti di Alfred Bernhard Nobel, filantropo svedese spentosi nel suo ritiro di Sanremo nel 1896, noto per il premio da lui inventato, finanziato e naturalmente a lui intitolato, ma anche creatore dell’esplosivo principe, la dinamite, elemento distruttivo e micidiale se utilizzato per far male, oggi danno corso alla demolizione controllata del Ponte Morandi a Genova.

 

Nobel – ambito premio e sinonimo di sventure

La presenza percentuale accertata di amianto tra le polveri generate dalla esplosione all’ora X, le nove – contrastata con bombardamenti d’acqua, barriere ed evacuazione dei tremilacinquecento abitanti – è stata considerata un male inevitabile e l’uso dell’esplosivo necessario per ridurre di sette mesi il tempo necessario per un abbattimento meccanico. Amianto

Certamente, una grande differenza rispetto all’apocalisse di Roma, quando volò per aria il Velodromo Olimpico, senza precauzione alcuna, ma pur sempre una scelta che privilegia l’economia del tempo e del denaro rispetto al rischio supremo della vita.

Uso perverso della potenza

Dunque, tra annunci e dirette tv, ancora una vittoria per Nobel, ambito premio, ma anche sinonimo si sventure, dalle guerre al terrorismo, per l’uso debito, ma comunque perverso della sua potenza, come nel caso ultimo del Ponte Morandi, a Genova. Corsi e ricorsi, come per l’amianto nelle sue applicazioni industriali, anche la dinamite dette grandi opportunità di lavoro con stabilimenti e produzioni in Piemonte (Dinamitificio di Avigliana).

A cura del Dott. Ruggero Alcanterini direttore “L’Eco Del Litorale” ed editorialista di “Il Giornale sull’amianto”.

  • I servizi di assistenza ONA

    L’Osservatorio Nazionale Amianto – ONA Onlus e l’Avv. Ezio Bonanni tutelano i diritti dei lavoratori esposti ad amianto e altre sostanze cancerogene. L’associazione con un team di tecnici, garantisce assistenza a tutti i cittadini per la bonifica e per la messa in sicurezza dei siti contaminati (prevenzione primaria). In caso di esposizioni, si può richiedere il servizio di assistenza medica gratuita (prevenzione secondaria). L’ONA conduce la ricerca scientifica in materia di mesotelioma ed altre patologie asbesto-correlate.  La prevenzione primaria, la diagnosi precoce, e le terapie più tempestive, assicurano maggiori chance di guarigione, ovvero di maggiore sopravvivenza e migliori condizioni di salute. L’ONA guida anche un team di legali per la tutela di tutti i diritti delle vittime di malattia professionale, tra cui quelle asbesto correlate, per il prepensionamento e l’adeguamento dei ratei pensionistici, con i c.d. benefici contributivi per esposizione ad amianto. Tutti i lavoratori esposti, anche coloro privi di malattia, hanno diritto ai benefici contributivi per esposizione ad amianto.

    banner assistenza ona

  • Rischio cemento amianto

I ponti e le altre strutture che sono state realizzate in cemento amianto prima dell’entrata in vigore dell’art. 1, L. 257/92, sono a rischio anche per esposizione ad amianto. Per il caso del Ponte di Genova (Morandi), come già segnalato dall’Avv. Ezio Bonanni, si è verificata la condizione di rischio. In ordine alle modalità di abbattimento delle parti mancanti, l’ONA aveva segnalato la necessità di evitare l’esplosione delle campate rimanenti. In ogni caso, l’impegno dell’associazione ha permesso di evitare l’ulteriore aerodispersione di polveri e fibre di amianto. Non vi è soglia al di sotto della quale il rischio asbesto si annulla, come chiarito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (rischio amianto Organizzazione Mondiale della Sanità).

RICHIEDI ASSISTENZA GRATUITA