Amianto: contributi per chi lo rimuove.
L’amministrazione di Arona ha istituito un fondo annuale per lo smaltimento.

Amianto: Il bando

Bonifica amiantoIl Comune di Arona ha indetto un bando volto a destinare dei contributi ai privati che si facciano carico di interventi di smaltimento di manufatti contenenti amianto. Il bando disciplina l’erogazione di un contributo pari al 20 per cento dell’effettivo costo sostenuto per la rimozione delle coperture. Si intende per i casi in cui i proprietari non siano tenuti per legge o regolamenti alla rimozione.

Come presentare la domanda

Le domande devono essere presentate all’ufficio protocollo del Comune di Arona tramite PEC all’indirizzo protocollo@pec.comune.arona.no.it. Dovrà essere compilato l’apposito modulo scaricabile dal sito, completo di tutta la documentazione richiesta.

In cosa consiste l’agevolazione

Il contributo sarà determinato nell’entità e nei limiti della somma pagata a titolo di Tassa sui Rifiuti (TARI) nel triennio successivo all’ultimazione dei lavori. E con riferimento alla TARI dovuta nel momento dell’inizio dei lavori. Nel caso di condomini, il contributo sarà definito in misura forfettaria in  2.000 euro a domanda dell’amministratore condominiale. A tal fine viene istituito un fondo annuale di 10.000 euro per il triennio 2017-2019. La graduatoria sarà formata secondo l’ordine di presentazione delle domande al protocollo. In caso di esaurimento dei fondi disponibili il Comune si riserva di rifinanziare il fondo iniziale. Questo avverrà secondo le disponibilità di bilancio, per assegnare ulteriori contributi.

L’Osservatorio Nazionale Amianto, per poter agevolare le bonifiche, ha elaborato una serie di iniziative, tra cui la mappatura con la collaborazione dei cittadini, con la Guardia Nazionale Amianto in modo che siano segnalati i siti contaminati; i bonus fiscali alle imprese e alle famiglie, senza limiti e con detrazione fiscale completa delle somme spese per la bonifica e decontaminazione dei luoghi di lavoro (per le imprese) e delle abitazioni (per i privati cittadini), come verrà illustrato nel proseguo e la stipula di convenzioni per ridurre le spese di bonifica e decontaminazione.

Rivolgiti all’Osservatorio Nazionale Amianto all’indirizzo osservatorioamianto@gmail.com per ricevere assistenza gratuita per la bonifica e decontaminazione e per un parere legale che verrà fornito dal pool di avvocati che collaborano con il Dipartimento Bonifica e Decontaminazione dell’amianto.

Per saperne di più visita il sito istituzionale alla pagina https://www.osservatorioamianto.com/dipartimenti/bonifica-e-decontaminazione/

Leave a Comment

Your email address will not be published.