Amianto asilo nido Anatroccolo: l’ONA ottiene la bonifica

amianto asilo nido anatroccolo Amianto scuola Roma

Amianto asilo nido Anatroccolo. Le fibre di amianto contaminano anche gli asili nido. Infatti, all’ONA sono arrivate molte segnalazioni di inquinamento eternit degli asili nido. Per questi motivi, l’Avv. Ezio Bonanni ha intensificato le attività dell’ONA per la bonifica di tutte le scuole.

Ci sono, in Italia, ancora 2.400 scuole con amianto (scuole rischio amianto). Infatti, tra le varie emergenze legate all’eternit,  vi è anche quella dell’amianto nelle scuole. A tale emergenza, ha fatto riferimento l’Avv. Ezio Bonanni ne Il libro bianco delle morti di amianto in Italia“.

Amianto asilo nido Anatroccolo: S.O.S. ONA

Per segnalazioni amianto asilo nido, e per chiedere alla ASL e alle autorità l’intervento, rivolgiti all’ONA. L’associazione fornisce anche il supporto legale. Chiedi il parere legale telefonando al numero verde, oppure, chiedi il parere scritto. Parere legale gratuito richiesto all’ONA.

Amianto nelle scuole: la tutela legale e l'assistenza medica

Chiama il numero verde, contattaci su Whatsapp o compila il form per ricevere assistenza gratuita.

WhatsApp-numero-onapng

    Aggiornamento rischio amianto nelle scuole: novembre 2020

    Grazie all’impegno del Ministro dell’Ambiente, Gen. Sergio Costa, si è iniziato ad affrontare il problema amianto nelle scuole. Quello della presenza dell’amianto nell’asilo nido, tra cui l’Anatroccolo di Roma, è un problema ancora attuale. L’ONA e l’Avv. Ezio Bonanni sono riusciti ad ottenere la bonificazione del sito.

    Anche ONA TV si è occupata del problema amianto nelle scuole. Infatti, anche questo notiziario riporta molti articoli. Nel notiziario amianto news, ovvero amianto news, rientra anche il problema amianto nelle scuole.

    Amianto nelle scuole, un pericolo ancora presente

    Consulta di seguito la prima puntata dell’ONA news TV in materia di amianto nelle scuole.

    amianto asilo nido anatroccolo

    Asilo nido: che cos’è e a che cosa serve

    L’asilo nido è un servizio socio educativo, che si occupa di favorire la crescita dei bambini più piccoli. Si tratta, infatti, della fascia più verde della popolazione. Il loro sistema immunitario non è ancora del tutto formato. Le fibre di amianto hanno, poi, un’interazione per tutto il corso della vita.

    Quindi, il rischio nei bambini è più elevato e va assolutamente evitata ogni forma di esposizione alla fibra killer. Questo si richiede anche per gli adulti, come si evince dalla revisione del Consensus Report di Helsinki del 2014. L’asilo nido dovrebbe offrire quegli stimoli e quelle opportunità che permettono la costruzione di una specifica identità, con l’interazione con i bambini e gli adulti.

    Il tutto, in autonomia. Ecco perché l’ONA e l’Avv. Ezio Bonanni si battono per la bonifica degli asili nido.

     L’uso dell’amianto nell’asilo nido

    L’amianto e i materiali contenenti amianto, sono stati utilizzati anche negli asili nido, come, peraltro, già denunciato dall’ONA. Per tali motivi, nel VI Rapporto Mesoteliomi sono stati censiti, al 2015, 91 casi di mesotelioma. Questa patologia ha colpito docenti e non docenti. Mancano stime sugli scolari.

    Per questi motivi, l’ONA si è impegnata nella prevenzione primaria, che è quella più importante, che si materializza con la bonifica. Certo, ci sono vari sistemi, dall’incapsulamento, al confinamento fino allo smaltimento. Certo, quest’ultima forma di bonifica è la più efficace e, quindi, è quella più richiesta, anche se ci sono delle criticità legate alla scarsità delle discariche.

    L’asilo nido Anatroccolo e la sua bonifica

    La scoperta è avvenuta durante lo svolgimento di alcuni lavori di manutenzione interni e di riqualificazione delle aree verdi, effettuati dai genitori stessi.

    I genitori volevano solo contribuire a ripulire il giardino dell’asilo nido dove i loro bambini passano intere mattinate a giocare e correre spensierati, mai avrebbero immaginato che affiorasse dal terreno dell’amianto.

    Sono passati 6 mesi dalla chiusura dell’asilo Anatroccolo

    Veramente un’inquietante sorpresa quella di ritrovare, a pochi centimetri da terra, dei frammenti rocciosi rivelatesi poi del materiale contenente amianto”, gridano a gran voce le mamme dei bambini che frequentano l’asilo nido in questione,Perché nessuno prima si è mai accorto della presenza di questo materiale?”.

    Moltissime le comunicazioni inviate alle autorità da queste “mamme coraggio”, che adesso vedono i loro bambini divisi in due strutture diverse ed in entrambe le sistemazioni i locali sono miracolosamente ricavati grazie all’impegno delle educatrici, della funzionaria responsabile dell’Anatroccolo e grazie alla disponibilità del personale delle scuole accoglienti. Tutte richieste ad oggi ancora inascoltate e che hanno portato le stesse mamme a manifestare pacificamente lo scorso 2 novembre. La scuola, comunque, attualmente risulta ancora chiusa.

    Ritengo necessario che ci sia maggiore attenzione da parte delle autorità comunali e della provincia metropolitana di Roma sul problema amianto nelle scuole, in particolare negli asili. Mi piange il cuore nel sentire che le mamme dell’asilo nido, L’anatroccolo, e di tante altre siano rimaste prive di un punto di riferimento istituzionale e soprattutto abbiamo dovuto scoprire solo per caso che nel giardino dell’asilo frequentato dai loro figli ci fosse amianto”, dichiara l’Avv. Ezio Bonanni, presidente Osservatorio Nazionale Amianto.

    Riunione straordinaria del Consiglio presso il municipio VI

    L’Osservatorio Nazionale Amianto questa mattina sarà presente alla riunione straordinaria del consiglio che vede, come unico punto all’ordine del giorno l’amianto ritrovato presso l’asilo nido L’Anatroccolo.

    Parere legale gratuito tutela vittime amianto asilo nido

    Tutti i bambini esposti ad amianto negli asili nido subiscono dei danni.

    Infatti, le fibre di amianto sono cancerogene, come chiarito dallo IARC. Quindi, c’è diritto di risarcimento del danno a prescindere. In più, c’è tutta la problematica del personale docente e non docente esposto ad amianto.

    Il diritto fondamentale è quello dei benefici contributivi per esposizione ad amianto. In caso di malattia asbesto correlata c’è anche il diritto alla pensione amianto.

    In più, c’è il diritto al risarcimento del danno, che deve essere calcolato sulla base di specifici parametri. Quindi, trovano applicazione le tabelle del Tribunale di Milano.