Rosignano: comitato ONA in difesa del mare.
L’ONA scende in campo a sostegno dei pescatori, fortemente penalizzati.

0
Difesa del mare

Difesa del mareSi continua a parlare della moria dei pesci che ha colpito Rosignano lo scorso 29 agosto. L’Osservatorio Nazionale Amianto sosterrà i pescatori della zona attraverso la costituzione del Comitato ONA in difesa del mare. Ne assumono il coordinamento i pescatori di Rosignano.

Si è appena concluso un incontro, organizzato presso la sede ONA di Rosignano, dall’Osservatorio Nazionale Amianto che ha visto riuniti una ventina di pescatori della zona, tutti in procinto di aderire al comitato in loro difesa, per poter vedere riconosciuti i loro diritti.

“Siamo molto preoccupati per questa situazione”, “Chi ci risarcirà? E’ un danno molto grave”, sostengono alcuni dei presenti alla riunione.

I contaminati, infatti, entrati nella catena alimentare, vengono poi ingeriti dall’uomo provocando, oltre ad una serie di malattie degenerative e neuro degenerative, anche il cancro, in sinergia con l’amianto, abbondantemente presente in quel territorio, per l’uso che se ne è fatto in modo indiscriminato.

A questo punto viene da chiedersi: Chi mangerà più il pesce di Rosignano dopo che tutta Italia è venuta a conoscenza che i pochi esemplari rimasti in vita, una volta pescati, sono tossici?

L’Osservatorio Nazionale Amianto scende in campo a sostegno dei pescatori, categoria fortemente penalizzata, con la costituzione di un comitato in loro difesa.

“Il mare, habitat naturale, anche per gli esseri umani, che tra l’altro vi traggono motivo di svago e pesce fresco e, in futuro, probabilmente anche altre risorse. Il mare, anche in tempesta evoca l’animo umano. L’impeto e tempesta (Sturm und Drang). In questo caso però anche questo anelito dell’essere umano all’incontro con il mare, anche in tempesta, viene sostituito da un mare morto. E per tale motivo ben fanno i pescatori ad adire le vie giudiziarie nei confronti di chi ha danneggiato non solo l’ambiente, ma anche la loro attività professionale, provocando un danno sia patrimoniale che non”, dichiara l’Avv. Ezio Bonanni, presidente ONA.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here