Nel maxiemendamento salta la norma sui lavoratori dell’amianto.
L’ONA si appella al capo dello Stato.

0
Amianto

AmiantoSecondo quanto riportato sul sito https://goo.gl/woxSoR, nel maxiemendamento presentato dal Governo in circolazione non c’è la norma approvata in commissione Bilancio relativa ai lavoratori dell’amianto.

Stando al testo, di cui Public Policy ha preso visione, è stato eliminato l’emendamento riformulato (24.0.00 t2) che prevedeva la riapertura dei termini temporali per la presentazione delle domande per il riconoscimento di una maggiorazione del periodo contributivo ai fini pensionistici, in favore dei lavoratori che abbiano prestato la loro attività in processi produttivi legati all’amianto.

In particolare, la norma si riferiva ai lavoratori degli stabilimenti nei comuni che presentano un tasso di mortalità per patologie asbesto correlate all’amianto.

“E’ l’ennesimo fallimento delle politiche governative in materia di amianto e in particolare per le vittime. Purtroppo, i nostri sospetti sul carattere solo propagandistico delle promesse del governo sono state confermate dal fatto che l’emendamento è saltato. L’Osservatorio Nazionale Amianto si appella al Capo dello Stato”, dichiara l’Avv. Ezio Bonanni, presidente ONA.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here