Avvocato Ezio Bonanni


L’AVVOCATO EZIO BONANNI


                                                 SEGUICI SUI SOCIAL

youtube ezio bonanni osservatorio nazionale amianto istagram ezio bonanni
Avv. Ezio Bonanni, Presidente ONA
Avv. Ezio Bonanni, Presidente ONA

Ezio Bonanni, avvocato abilitato al patrocinio presso la Corte di Cassazione e le altre Magistrature Superiori, già docente presso diversi Atenei (Siena, Bologna e Bari), fin dal gennaio 2000, si è dedicato, quasi esclusivamente, alla tutela dei cittadini e lavoratori esposti e vittime dell’amianto, e di altri agenti patogeni e cancerogeni, e dei loro familiari, anch’essi vittime incolpevoli, di carnefici rimasti molte volte impuniti, nella incapacità delle Autorità Costituite di rendere loro giustizia, e di alleviarne, per quanto possibile, patimenti e sofferenze.

Questo stato di cose, del tutto inaccettabile, è stato denunciato e portato a conoscenza dall’Avv. Ezio Bonanni, il quale, forte di 25 anni di esperienza professionale, ha rappresentato al meglio le istanze di tutti quei cittadini che si sono rivolti al suo studio legale, per ottenere l’interdizione di condotte dannose e pericolose e la tutela dei diritti di tutti i cittadini.

L’Avv. Ezio Bonanni ha denunciato la condizione di rischio nei luoghi di vita e di lavoro, la necessità di rimuovere tutti gli agenti patogeni e cancerogeni, fisici e tossico nocivi, per affermare la massima tutela della salute e della dignità della vita umana, contro ogni forma di sopraffazione ispirata dalla sete di profitto, e per applicare, in modo concreto ed efficace, i principi costituzionali, posti alla base del nostro ordinamento e della nostra civile convivenza.

Le proposte dell’Avv. Ezio Bonanni, che si rinvengono nelle sue numerose pubblicazioni, sono ancora oggi e sempre più, efficaci e moderne, in grado di percorrere i tempi, come la preoccupazione per il surriscaldamento del Pianeta, la desertificazione, l’estinzione di molte specie animali, e la corsa verso la distruzione dell’essere umano, in un mondo sempre più contaminato, in cui continuano ad ammalarsi di cancro anche i bambini.

L’Avv. Ezio Bonanni, già nel 2008, ha rappresentato la condizione delle vittime dell’amianto in Italia, e il particolare ostracismo e discriminazione di cui erano e sono vittime, con un ricorso alla Corte Europea per i Diritti dell’Uomo.

Questo ricorso costituisce un atto di accusa, grave e circostanziato, di quella che è stata una vera e propria strage di cittadini e lavoratori che l’amianto ha provocato in Italia, e che è tutt’ora in corso.

Lo Stato Dimentica l'Amianto Killer
Lo Stato Dimentica l’Amianto Killer

Questa condizione, e l’epopea della lotta dei cittadini e lavoratori esposti e vittime dell’amianto e loro familiari, è stato poi oggetto della pubblicazione: Lo Stato dimentica l’amianto killer (Milano, marzo 2009), con la quale anche i non addetti ai lavori, e coloro che non sono stati vittime dell’amianto sono venuti a conoscenza della tragedia dell’amianto in Italia e della condizione delle vittime dell’amianto, e degli altri cancerogeni e agenti patogeni e tossico nocivi.

CLICCA QUI per consultare la pubblicazione dell’Avv. Ezio Bonanni  Lo Stato dimentica l’amianto killer

L’approfondimento della condizione di rischio nei luoghi di vita e di lavoro, in sede scientifica, accademica e giurisprudenziale, ha portato l’Avv. Ezio Bonanni alla consapevolezza che solo attraverso la prevenzione primaria possono essere effettivamente tutelati e preservati l’ambiente e la salute (art. 32 Cost.), e quindi la vita umana e tutti gli altri diritti fondamentali della persona (art. 2 Cost.).

Negli ultimi decenni, si è assistito alla introduzione di nuove molecole chimiche, non sempre adeguatamente sperimentate circa gli effetti sull’ambiente e sulla salute, e ad un sempre più massiccio utilizzo di agenti cancerogeni, già noti come tali, nell’ottica e nella illusione che il progresso possa identificarsi soltanto nel maggior profitto di pochi, con il sacrificio di tutti gli altri.

Queste condotte hanno determinato un esponenziale aumento di neoplasie e di malattie degenerative, che hanno accompagnato  l’aumento delle aspettative di vita, con una diminuzione del periodo di vita in buona salute.

Patologie Ambientali e Lavorative
Patologie Ambientali e Lavorative

L’Avv. Ezio Bonanni, in collaborazione con il Prof. Giancarlo Ugazio, ha pubblicato Patologie Ambientali e Lavorative. MCS – Amianto & Giustizia – Vittime del progresso (Ed. Minerva Medica, Torino 2011).

Le c.d. vittime del progresso, migliaia di vite umane sacrificate al profitto, sono, secondo l’Avv. Ezio Bonanni e il Prof. Giancarlo Ugazio, un prezzo inaccettabile sia per il singolo essere umano sacrificato che per l’intera collettività. La pubblicazione, ricca di dati bibliografici, dalla tecnica ai diversi rami della scienza, fino al mondo della giurisprudenza, costituisce una fonte inesauribile di dati e di cognizioni, con l’augurio, e la speranza, intima e consapevole degli autori, in un mondo migliore che possa evitare il cancro e le altre gravi malattie mortali, prevenendole, evitando cioè di inalare e di ingerire quegli agenti che le provocano.

Solo in ultima istanza, viene favorita la via giudiziaria, che rappresenta pur sempre una sconfitta, poiché costituisce il segno della già perpetrata violazione dei diritti dell’essere umano, prima di tutto di quei beni più preziosi, la salute e la vita, senza i quali tutto è perduto.

Tecniche Investigative
Tecniche Investigative

In tale contesto, è emersa la necessità di un approfondimento delle ‘tecniche investigative’, e quindi l’utilizzo della scienza nei procedimenti giudiziari, per l’accertamento dei diritti delle vittime dell’amianto, e degli altri agenti cancerogeni, patogeni e tossico nocivi, sia in sede previdenziale, che in sede civilistico risarcitoria, oltre che in sede penale. Il lavoro scientifico di Ezio Bonanni, con Giuseppe Pettenari, Flavio Garoia e Vincenzo Paolillo, ha permesso la pubblicazione dell’opera “Tecniche investigative” (Teseo Editore, Frosinone 2011).

L’Avv. Ezio Bonanni, nel settembre del 2011, dopo più di 11 anni di impegno costante, in rappresentanza, tutela e difesa delle vittime dell’amianto e delle associazioni, ha accettato la nomina a Presidente dell’Osservatorio Nazionale Amianto, associazione rappresentativa delle vittime dell’amianto e di tutti gli altri agenti patogeni e cancerogeni.

L’impegno e la determinazione dell’Avv. Ezio Bonanni, e la sua esperienza nel tema specifico di rappresentanza e tutela dei lavoratori e cittadini, esposti e vittime dell’amianto, e dei loro familiari, tra cui in più occasioni vedove ed orfani delle vittime dell’amianto, lo hanno portato ad un approfondimento circa lo stato delle conoscenze scientifiche sulla dannosità dell’amianto per la salute umana, e sul comportamento delle lobby, delle istituzioni, e della meravigliosa epopea alimentate dalla dignità delle vittime e dei loro familiari, che è stata trasfusa nella pubblicazione: “La storia dell’amianto nel mondo del lavoro. Rischi, danni e tutele” (Cacucci Editore, Bari gennaio 2012).

Questi temi sono stati ulteriormente sviluppati nella pubblicazione La Storia dell’Amianto nel mondo del lavoro (ONA Editore, Roma 2012).

La storia dell'amianto nel mondo del lavoro
La storia dell’amianto nel mondo del lavoro

CLICCA QUI per consultare la pubblicazione dell’Avv. Ezio Bonanni La Storia dell’Amianto nel mondo del lavoro

Questa pubblicazione costituisce la vera e propria summa del sapere scientifico e giuridico dell’Avv. Ezio Bonanni, in materia di amianto e per la tutela di tutti i diritti dei lavoratori e cittadini, esposti e vittime dell’amianto.

Nella pubblicazione, oltre alla vasta ricognizione delle opere scientifiche e giuridiche in materia di amianto, vi è una specifica e dettagliata indicazione di tutti gli strumenti di tutela, nella legislazione interna, comunitaria e internazionale, per poter far valere i propri diritti.

Il danno da amianto
Il danno da amianto

L’Avv. Ezio Bonanni è altresì autore, con l’Avv. Massimiliano Fabiani, della pubblicazione “Il danno da amianto” (Giuffré editore, Milano 2013).

L’impegno dell’Avv. Ezio Bonanni è proseguito anche nella qualità di componente del Centro Studi ‘Diritto dei lavori’ presso l’Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’, Facoltà di Giurisprudenza, Istituto del Diritto del Lavoro, con altre pubblicazioni, anche in materia di amianto e di tutela dei lavoratori e cittadini.

L’Avv. Ezio Bonanni ha altresì curato la pubblicazione del I° e II° Rapporto Mesoteliomi dell’ONA ONLUS.

Clicca qui per consultare il I° Rapporto Mesoteliomi di ONA ONLUS

Clicca qui per consultare il II° Rapporto Mesoteliomi di ONA ONLUS

I rapporti sul mesotelioma, dell’Osservatorio Nazionale Amianto, costituiscono una fonte inesauribile per la tutela preventiva rispetto al rischio amianto e al rischio di insorgenza del mesotelioma.

L’Avv. Ezio Bonanni ha dedicato particolare attenzione alla prevenzione dell’insorgenza delle malattie asbesto correlate (mesotelioma, cancro al polmone, cancro alle ovaie, cancro alla faringe, cancro alla laringe, cancro al colon; asbestosi, placche pleuriche e ispessimenti pleurici).

Secondo l’Avv. Ezio Bonanni, per poter prevenire e quindi evitare l’insorgenza delle patologie asbesto correlate e in particolare del mesotelioma, è indispensabile la prevenzione primaria, evitare cioè l’esposizione alle polveri e fibre di amianto, rispetto alle quali non vi è dose minima che possa porre al riparo dall’insorgenza del mesotelioma e delle altre gravi patologie, purtroppo quasi tutte ad esito infausto.

L’Avv. Ezio Bonanni, con l’intento di fornire ai lavoratori esposti ad amianto, potenziali vittime del mesotelioma, e a coloro che hanno già ricevuto la diagnosi di mesotelioma, una guida esplicativa, con l’indicazione degli accertamenti diagnostici, e degli strumenti terapeutici, per poter quindi prevenire e curare il mesotelioma.

La pubblicazione dal titolo “Come curare e sconfiggere il mesotelioma ed ottenere le tutele previdenziali ed il risarcimento del danno” (ONA Editore, Roma 2017), contiene in ultimo l’indicazione del percorso per ottenere il prepensionamento e il riconoscimento delle rendite INAIL e del riconoscimento della causa di servizio e delle prestazioni di vittima del dovere, e di risarcimento dei danni, sia per il lavoratore vittima, che per i suoi familiari, ivi comprese le modalità per chiedere ed ottenere il risarcimento dei danni in favore dei familiari, dopo il decesso della vittima, causato dall’amianto.

L’Avv. Ezio Bonanni svolge la sua attività professionale sulla base dei seguenti principi:

  • efficienza, efficacia nelle soluzioni, raggiungimento degli obiettivi di tutela dei diritti, in particolare delle vittime dell’amianto e dei loro familiari, nel minor tempo possibile;

  • offrire all’assistito (vittima dell’amianto e suoi familiari, e di qualsiasi altro utente), in relazione alle problematiche, prima di tutto le necessarie informazioni, per scegliere consapevolmente le soluzioni giuridiche da adottare, unitamente all’avvocato che lo dovrà seguire e consigliare, per le migliori opportunità (personali, familiari, patrimoniali, ecc.).

  • offrire assistenza legale su varie tematiche del diritto, oltre la tematica specifica della tutela dei cittadini e lavoratori, esposti e vittime dell’amianto, e di altri cancerogeni e dei loro familiari, anche dopo che la vittima ha perso la vita e per il conseguimento dei diritti anche in qualità di eredi.

 

Contatti con l’Avv. Ezio Bonanni:

Roma, Via Crescenzio n. 2 Sc B int. 3 (Ang. Piazza Cavour), tel. 06/68309534

Latina, Via Svetonio 16 int. 4, tel. 0773/663593

(Dove siamo)

Per approfondimenti: http://eziobonanni.com/